Home / Eventi / NICHELINO. Progetto #COLturadigitale
Coldiretti
Coldiretti

NICHELINO. Progetto #COLturadigitale

Tavola rotonda, a Nichelino, il 31 marzo, sulle opportunità

offerte agli imprenditori agricoli dal web e dai nuovi media

Torino – «#COLturadigitale: questo il progetto, avviato due anni fa, da Coldiretti Torino e da UeCoop, e rivolto alle imprese e alle cooperative agricole per aiutarle e incentivarle a utilizzare e cogliere tutte le opportunità offerte dai social network per presentare le imprese, le attività, le produzioni, i servizi offerti e la capacità di accoglienza – spiega Fabrizio Galliati, presidente Coldiretti Torino –. Per il settore primario si tratta di un progetto davvero innovativo che ha l’obiettivo di portare le imprese agricole a essere presenti sul web in modo consapevole. Un invito agli imprenditori agricoli a utilizzare quali strumenti di comunicazione siti internet, blog e i social network più comuni – Face book, Twitter, Pinteres, Flickr, Google+ – per presentare le aziende, i metodi di coltivazione seguiti e le produzioni. Una comunicazione aziendale rivolta all’ampio pubblico di internet. Una sorta di nuova narrazione, relativa a tutti i molteplici aspetti delle imprese agricole».

Il presidente di Coldiretti Torino Fabrizio Galliati prosegue: «Il progetto #Colturadigitale è stato avviato nel 2013 per stimolare e invogliare gli imprenditori agricoli – spesso molto distanti dalla realtà del web – a utilizzare le potenzialità offerte da internet. L’intento è far sì che l’imprenditore agricolo, così come i coadiuvanti e i lavoratori, prendano confidenza con questi nuovi media e arrivino a inserirli nella quotidianità della vita delle imprese agricole. Si tratta di un progetto che sinora è riuscito a contaminare alcuni imprenditori e imprenditrici: a fine marzo partirà un primo corso di formazione sull’utilizzo dei nuovi media».

«Nel corso di questo primo anno – racconta Monica Pisciella, giornalista e professionista in marketing e comunicazione digitale, collaboratrice del progetto – abbiamo cercato di coinvolgere i produttori in attività pratiche, di far toccare loro con mano le opportuna offerte dai media digitali per farsi conoscere e presentare i prodotti, frutto del loro lavoro. Abbiamo organizzato piccoli incontri di cultura del cibo e degustazioni “a tema” nei mercati domenicali di Campagna Amica, come ad esempio nel caso del miele e dei prodotti dell’apicoltura, facendo raccontare i prodotti direttamente dai coltivatori. Abbiamo inoltre partecipato alla prima fase del Piemonte Visual Contest, un progetto innovativo organizzato da Consiglio Regionale, CSI e TOP-IX, declinato nelle due parti di Mappathon e Storython, di cui la prima, volta alla realizzazione di un progettodi mappatura, basato su OpenStreetMap per esplorare temi di interesse pubblico riferiti al territorio piemontese, utilizzando dataset aperti. Abbiamo coinvolto i migliori mappers per la mappatura delle eccellenze agroalimentari e dell’ospitalità della Provincia di Torino, istituendo un Premio speciale #COLturadigitale per premiare la creatività in grado di rappresentare e valorizzare i punti aderenti al circuito Campagna Amica; la seconda fase di Storython, dedicata allo storytelling, il racconto digitale del viaggio attraverso il buono del Piemonte, invece è appena iniziata». 

Nell’ambito del progetto, il 31 marzo a Nichelino, dalle ore 16 alle 19,30, nella sala conferenze della cascina dell’Ordine Mauriziano è prevista una tavola rotonda sul tema “#Colturadigitale per Expo 2015”. Michele Mellano, direttore Coldiretti Torino, spiega: «L’occasione offerta da Expo 2015 ci stimola a pensare a modi nuovi per far conoscere a un pubblico internazionale le specificità e la bellezza dei nostri territori e di tutti gli operatori che li rendono unici, a partire dalle nostre aziende e cooperative agricole e agrituristiche che producono il cibo per nutrire il pianeta. Da qualche tempo Coldiretti e UeCoop Torino stanno stimolando le aziende e le cooperative agricole a comunicare le loro storie, il lavoro quotidiano, le relazioni umane che le animano, ovvero quegli ingredienti che rendono uniche le produzioni locali. In questo contesto il diffondersi delle nuove tecnologie e di nuovi strumenti di comunicazione e condivisione delle informazioni possono offrire un’importante motore di crescita delle economie dei territori rurali. La tavola rotonda #Colturadigitale per Expo 2015organizzata a Nichelinoè una occasione per fare il punto su dove siamo e intraprendere percorsi per Expo 2015 e per il futuro dei territori, delle persone e delle imprese che li rendono unici».

Programma

TAVOLA ROTONDA

#COLTURADIGITALE PER EXPO 2015

Martedì 31 marzo 2015 – ore 16-19,30

Viale Torino 4, Nichelino (TO)

Sala conferenze della Cascina dell’Ordine Mauriziano nel Parco di Stupinigi

Saluti istituzionali: Fabrizio Galliati, presidente Coldiretti Torino; Angelino Riggio, sindaco del Comune di Nichelino; Diego Sarno, assessore alla Cultura e innovazione tecnologica del Comune di Nichelino.

Sono previsti gli interventi di:

Martina Sabbadini, Ue.Coop Torino e Coldiretti Torino, con una relazione su “Comunicare e far conoscere le aziende agricole, gli agriturismi e l’ospitalità. Quale supporto possono dare il digitale e i social media? Il percorso di #Colturadigitale”.

Fosca Nomis, coordinatrice Non Official Participants Expo Milano 2015, con una relazione sul tema “Expo 2015 occasione per il territorio, tra agricoltura e turismo”.

Fabio Malagnino, Consiglio regionale del Piemonte e Digital Champion per la Città di Torino, con una relazione su “L’esperienza del Piemonte Visual Contest. Il Mappathon per rappresentare e promuovere aziende, botteghe, mercati, agriturismi e i punti del Circuito Campagna Amica”.

Elena Gariglio, presidente associazione agrituristica Terranostra Torino, con un intervento sul tema “Agriable: un marchio per il turismo per tutti. Come gli agriturismi del circuito Campagna Amica e Terra Nostra si preparano ad attrarre e ad accogliere i turisti in arrivo per Expo 2015”

Giovanni Ferrero, direttore della Cpd, Consulta per le persone in difficoltà, con la presentazione della nuova app e del sito Torino Tour For All.

Mario Poma, direttore del Gal Valli di Lanzo, con una relazione su “Comunicare un territorio accessibile. L’esperienza del Gal Valli di Lanzo”.

A seguire la presentazione di case histories ed esperienze di aziende e di progetti che già utilizzano i media digitali per comunicare e promuoversi: Roberto Adda, dell’azienda agricola La Cascinassa, di Pavone Canavese; Irene Marchisio, dell’azienda agricola Fontanacervo, di Poirino; Christel Martinod con un intervento sul progetto Stupinigi Fertile. La tavola rotonda è moderata da Monica Pisciella, giornalista e libera professionista in marketing e comunicazione digitale, dal 2013 collaboratrice di Coldiretti Torino per il progetto #Colturadigitale.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

CHIVASSO. Julio Trujillo porta la “movida latina” a Chivasso con la sua “Tremenda Gozadera”

Julio Trujillo, nativo del Perù ma residente a Rondissone e ormai in Italia da vent’anni, …

CHIVASSO. “Letture a Palazzo Estate”: secondo appuntamento

Mercoledì 15 luglio avrà luogo il secondo appuntamento della rassegna “Letture a Palazzo”. Organizzatrice delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *