Home / BLOG / Nel mezzo del cammin di nostra vita

Nel mezzo del cammin di nostra vita

La vita comincia a quarant’anni. La donna è come il vino.  Gallina vecchia fa buon brodo.  Potrei continuare per pagine con i luoghi comuni e le frasi fatte. La popolazione italiana invecchia. Il 17% delle donne del nostro paese ha tra i 40 e i 59 anni. Nella maggioranza signore dall’istruzione medio alta che hanno metabolizzato le conquiste del femminismo ed hanno preso in mano la loro vita.

Insomma noi donne stiamo invecchiando bene. E chi non lo sta facendo corra ai ripari con piccoli e fondamentali accorgimenti come volersi bene, prendersi cura di sé stesse oltre che degli altri, avere una vita sessuale intensa e sperimentare nuove emozioni.

È infatti la novità a stimolare la fantasia e tenere acceso il cervello. Lo scrivo con cognizione di causa all’indomani del mio quarantesimo compleanno e della rivoluzione personale e professionale che mi ha travolta nel mezzo del cammin di nostra vita. Guardo una foto ricordo del 2008 e ricordo quando ero vecchia. Poi è arrivato il cambiamento. Quello che ci eccita e spaventa assieme. L’imprevedibilità che si oppone alla routine e viene condannato dalla pubblica morale perché considerata pericolosa.

Mi sono fermata a pensare con gli occhi chiusi. “Rispetto le leggi e le regole della società in cui vivo. Non faccio del male a nessuno. Io vivo”. Ho aperto gli occhi ed ho cominciato a correre dove mi portava il cuore.

Sto ancora correndo. Tra lo Yin e lo Yang, come vorrei questa rubrica settimanale che prende spunto  dalla vita e dalla quotidianità. Ma soprattutto da chi mi legge e si racconta.

Commenti

Blogger: Mary Rider

Mary Rider
La mela incantata

Leggi anche

SETTIMO TORINESE. Brioches agli elettori…. Da Maria Antonietta a Katia

S’ils n’ont plus de pain, qu’ils mangent de la brioche. Traduzione: «Se non hanno più …

MONTEU DA PO. Pancia e Cuore, quando l’agricoltura è sociale: “Da noi la diversità è un valore”

Il legame tra l’uomo e il lavoro agricolo è uno dei più arcaici, profondi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *