Home / Torino e Provincia / Castellamonte / A Muriaglio, macchine da scrivere Olivetti in mostra
Staff casa museo Allaira
Staff casa museo Allaira

A Muriaglio, macchine da scrivere Olivetti in mostra

La Casa Museo Famiglia Allaira di Castellamonte in collaborazione con il comitato organizzatore di Muriaglio ha esposto domenica 8 Dicembre per la Festa dell’Immacolata, per la prima volta, una parte della sua Collezione della produzione e dei modelli fabbricati in Italia ed all’estero dalla Società Ing. Camillo Olivetti & C. spa di Ivrea. L’esposizione nel salone della Casa della Musica è stata allestita da Dr. Francesco Allaira insieme al suo staff composto da Luisa Ghizzardi, Cristina Fragno Noascon, Giovanni e Maria Antonia Allaira. Una grande affluenza di pubblico venuto per ammirare le macchine da scrivere portatili meccaniche prodotte dagli anni’30 agli anni’90 tanto apprezzate ed usate dagli scrittori e dai giornalisti, è stata riscontrata dalle firme dei visitatori sul libro presenze. La macchina che ha avuto più successo e la più conosciuta è stata la Lettera 22 Olivetti che viene considerata una piccola portatile ma dal grande successo e nel corso degli anni ’50 ha coinvolto numerose categorie di utenti anche al di fuori degli uffici. Illustri scrittori e giornalisti, tra cui Indro Montanelli ed Enzo Biagi, faranno della Lettera 22 un inseparabile compagna di viaggio, a cui non rinunceranno neppure con l’arrivo della scrittura elettronica. Premiata con il Compasso d’Oro nel 1954 design Marcello Nizzoli e Giuseppe Beccio progetto meccanico, la Lettera 22 viene scelta nel 1959 dall’Illinois Technology Institute come il miglior prodotto in termini di design degli ultimi 100 anni ed entra a far parte delle collezioni permanenti del MOMA di New York. La produzione, inizialmente localizzata nello stabilimento di Aglié, viene in seguito portata anche nelle fabbriche della Hispano Olivetti con il nome commerciale di PLUMA e della British Olivetti. Un percorso composto da una ottantina di macchine da scrivere portatili meccaniche, dalla prima MP1 del 1932 design Aldo ed Adriano Magnelli, prodotta in ben 7 colori (nero lucido ed opaco, rosso, blue, azzurro, marrone, verde, grigio ed avorio) alla STUDIO anni ‘40 (5 colori) ,alla STUDIO 42 anni ’45 design studio Arch .Luigi Figini e Gino Pollini e alla famosa LETTERA 22 anni ’50; LETTERA 32 del 1963 design Marcello Nizzoli, alla prima macchina disegnata da Ettore Sottsass Junior la DORA del 1965 insieme alla gloriosa VALENTINE anni ’70 premiata con il Compasso d’Oro ed esposta in tutti i musei del mondo come esempio del design italiano ed infine ad una delle ultime portatili manuali la ITALIA 90/1 macchina nata per essere regalata in esclusiva ai giornalisti in qualità di sponsor ufficiale dei Mondiali di Calcio Italia’90 con livrea azzurra, logo Olivetti e la mascotte tricolore chiamata CIAO. Per l’occasione sono stati esposti anche i manifesti pubblicitari Olivetti, gli opuscoli, le locandine ed il catalogo della produzione Olivetti 1908-2008 stampato in occasione della grande esposizione dei 100 anni organizzata dalla Casa Museo Famiglia Allaira nel 2008.

Commenti

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

LANZO. Da lunedì l’hotspot per i tamponi si sposta all’Area Polisportivo

Sabato 31 ottobre il Punto di accesso diretto (senza prenotazione) di Lanzo dedicato all’esecuzione di …

118 ambulanza

SAN MAURO. Schiacciato da un macchinario, muore operaio di 47 anni

Un operaio italiano di 47 anni è morto in un incidente sul lavoro che si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *