Home / BLOG / MONTANARO.Una giornata A porte Aperte tra storia e canestrelli

MONTANARO.Una giornata A porte Aperte tra storia e canestrelli

MONTANARO.Una giornata A porte Aperte tra storia e canestrelli

Domenica 28 giugno, ha preso il via l’iniziativa “Montanaro a porte aperte” promossa dall’amministrazione comunale, per mettere in risalto le bellezze storiche del paese.

Il giro turistico all’interno del percorso “Castelli e Dimore storiche”, prevedeva una visita al Castello dei Conti Frola, alla Chiesa principale di Santa Maria Assunta, al Museo Giovanni Cena e come novità del mese al Borgo Ricetto.

Un tuffo storico tra le vie montanaresi, che ha permesso di far conoscere anche l’aspetto più “dolce” del paese, con l’assaggio dei gustosi canestrelli della Pro Loco, presso il giardino del Castello.

“Sono davvero contenta di come si sia svolto questo pomeriggio di visite. – dice l’Assessore alla Cultura e al Turismo Gallenca – L’esordio del canestrello è stato un successo, poiché è stato molto apprezzato dai visitatori, che hanno avuto modo di conoscere anche le aziende e i produttori locali. I posti previsti per i due turni di visita si sono esauriti velocemente ed il pubblico è rimasto incantato… Anche i volontari erano molto soddisfatti. Quindi non ci resta che attendere con entusiasmo il prossimo appuntamento che sarà il 26 luglio”.

L’iniziativa patrocinata avrà luogo l’ultima domenica di ogni mese fino a settembre e andrà ad associarsi al programma di ripresa del paese, pensato dall’amministrazione dopo lo stop imposto dal Covid19.

Un weekend di ripresa per Montanaro quindi, che dopo il lock-down prova a ritornare alla normalità, tanto sospirata e tanto attesa, passando dalla cultura, puntando alle bellezze del paese.

Commenti

Blogger: Ivana Fontana

Ivana Fontana
L'essenziale è invisibile agli occhi

Leggi anche

CRESCENTINO. Indagine sull’Anagrafe: la Aresi nega di aver ricevuto “mazzette” mentre Masino ammette soltanto di aver preso soldi per le case

Sono iniziati gli interrogatori sul giro di cittadinanze “facili” a brasiliani che ha visto coinvolto …

Antonio Barillà (SMI): “La sanità è stata ridotta in macerie”

Qual è la situazione? Ne parliamo con Antonio Barillà, chivassese, segretario regionale dello SMI (Sindacato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *