Home / Dai Comuni / MONTANARO. Spostiamo la materna all’asilo!
Asilo nido
Asilo (foto di repertorio)

MONTANARO. Spostiamo la materna all’asilo!

Chiuso più di un anno fa con tutti i buon propositi di riapertura al più presto, l’asilo nido non riaprirà neppure per l’anno scolastico 2017 – 2018.

E’ uno dei miei sogni, restituire l’asilo nido alle famiglie montanaresi – spiega il sindaco Giovanni Ponchia – ma non ci sono le condizioni. Il servizio è davvero troppo costoso da mantenere per un’amministrazione comunale e i bambini ad usufruire del servizio, troppo pochi. Non si può certo pensare di riaprirlo con quattro o cinque iscritti”.

Sul futuro dell’edificio che per oltre trent’anni ha ospitato il nido “Teresa Noce”, ancora tanti dubbi.

Innanzitutto la struttura, ai tempi del sindaco Riccardino Massa e della fiducia sulla società partecipata Città Futura, era stato ipotecato per acquistare i locali di via I maggio che per un breve periodo avevano ospitato la Farmacia Comunale. Con la liquidazione di Città Futuro, quel mutuo potrebbe essere estinto e i locali del nido tornare ad essere del Comune.

Un progetto interessante – spiega Ponchia – potrebbe essere quello di trasferirci dentro la scuola materna. L’attuale sede è troppo piccola. Lì, invece, lo spazio c’è e a quel punto si potrebbe pensare di creare una sezione dedicata ai più piccoli. Per farlo, però, serve un investimento. I locali vanno riadattati al nuovo scopo”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Trasporti: “La Regione trovi soluzioni per Canavese”. L’appello di Bonomo

“La Regione trovi subito una soluzione per le corse dei mezzi pubblici negli orari di …

PD contro PD sul nuovo ospedale per Ivrea e il Canavese

Canavese contro eporediese; sindaci di qua contro sindaci di là; Ivrea e Bollengo contro Scarmagno, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *