Home / In provincia di Torino / MONTANARO. E’ Salvatore Cordaro la vittima dell’incidente stradale in A4. Era il cantoniere del Comune

MONTANARO. E’ Salvatore Cordaro la vittima dell’incidente stradale in A4. Era il cantoniere del Comune

Si chiamava Salvatore Cordaro, aveva 50 anni, era originario di Chiusa Sclafani ed era residente a Montanaro la vittima dell’incidente stradale avvenuto oggi pomeriggio lungo la corsia per Torino dell’autostrada A4, tra le uscite di Chivasso Centro e Chivasso Ovest. Era dipendente del Comune di Montanaro e aveva la qualifica di cantoniere.

Salvatore Cordaro era alla guida della sua Alfa 156 e dopo aver perso il controllo dell’auto ha prima sbandato verso destra strisciando contro il guard rail per poi concludere la corsa contro il New Jersey a centro carreggiata. In seguito al violento urto Salvatore Cordaro è stato sbalzato fuori dall’abitacolo. E’ morto sul colpo e a nulla sono serviti i tentativi di rianimazione del 118. Sul posto per aiutare le operazioni di soccorso è intervenuta la squadra dei vigili del fuoco in forza al distaccamento di Torino Stura.

Ad accertare la causa dell’incidente sta lavorando la Polizia Stradale di Novara Est. Salvatore Cordaro potrebbe essere stato colpito da un improvviso malore ma non è da escludere la possibilità di una distrazione al volante. Un testimone avrebbe raccontato ai poliziotti di aver visto sfrecciare l’auto a forte velocità.

L’incidente ha provocato notevoli disagi alla circolazione creando lunghe code. Per alcune ore il tratto di autostrada è stato chiuso e il flusso di veicoli è stato deviato nel centro di Chivasso.

cordaro-salvatore

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Quale sarà il futuro del “Museo della Croce Rossa” di Chivasso?

Il “Museo della Croce Rossa” di Chivasso è destinato a morire? Cosa lo aspetta per …

CHIVASSO. Guido Paci e il suo gelato di qualità… in ricordo di papà Mario

“Nasco il 2 novembre 1984 a Chivasso. Di me dicono che fossi un bella peste, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *