Home / Dai Comuni / MONTANARO. I cittadini si attivano per aiutare i bisognosi
cassette solidali
cassette solidali

MONTANARO. I cittadini si attivano per aiutare i bisognosi

Qualche giorno fa a Montanaro alcuni cittadini – Celestina, Margherita, Elisa, Stefano e altri – con il sostegno dello storico comitato ambientalista Restiamo Sani, hanno lanciato un’iniziativa di volontariato spontaneo per offrire generi alimentari e di prima necessità a chi ne ha bisogno in questo difficile momento.

Col consenso dei titolari, hanno collocato davanti ai tre centri commerciali del paese delle cassette e dei carrelli della spesa, e affisso degli avvisi: “Chi può metta… chi non può prenda”. Così chi va a fare la spesa e “può” ha la possibilità di lasciare nei contenitori tutto ciò che vuole, e chi ne ha bisogno può prendere ciò che gli serve.

L’iniziativa ha avuto subito molto successo. A conferma della generosità dei cittadini di Montanaro, cassette e carrelli si sono riempiti in fretta.

Alla fine del secondo giorno di raccolta, i gestori dei centri commerciali hanno avvisato i promotori della raccolta che i contenitori erano colmi e che loro stavano per chiudere e non avrebbero potuto custodirli. I volontari hanno allora portato tutto quanto all’associazione “SANTA CROCE” che provvederà a recapitare il necessario alle famiglie in difficoltà. Un modo, oltretutto, per tutelare la privacy e far arrivare i beni anche a chi, eventualmente, non se la senta di avvicinarsi ai carrelli e prendere il necessario.

Nelle pagine facebook del paese è comparso questo intervento di un attivista di Restiamo Sani: “È partita una lodevole iniziativa da parte di un gruppo di cittadini montanaresi, vicini al Comitato Restiamo Sani, all’insegna del “chi può metta… chi non può prenda”. Un ringraziamento ai supermercati CRAI, Carrefour, Conad, per aver accolto e sostenuto questa proposta di “spesa sospesa”. In questo particolare momento ogni sostegno rivolto a chi ha più bisogno è un atto di profonda generosità e rende onore a chi lo pratica in maniera anonima. Cerchiamo di essere solidali e invitiamo a superare ogni imbarazzo sia nel dare sia nel prendere, ricordando che esiste sempre qualcuno più bisognoso di noi”.

Mentre la raccolta di alimentari e altro prosegue, gli attivisti hanno già concepito una nuova iniziativa: “Il Comitato Restiamo Sani, con l’adesione dell’ ANPI di Montanaro, sta avviando una raccolta fondi di sostegno ai nuclei famigliari in difficoltà. il giorno 25 aprile termineremo con la raccolta e comunicheremo le modalità di destinazione delle offerte. Chi è interessato a partecipare può contattare ANPI Montanaro oppure il COMITATO RESTIAMO SANI”.

Il comitato ricorda che secondo una stima di Coldiretti Piemonte, in Regione sarebbero 136mila persone (il 5% della popolazione) ad avere bisogno di aiuto per l’acquisto di cibo e beni di prima necessità. E conclude: “Contiamo sulla proverbiale generosità dei montanaresi. Il momento è difficile, ma sapremo superarlo insieme”.

Commenti

Blogger: Piero Meaglia

Piero Meaglia
Rosso relativo

Leggi anche

Amazon: lettera aperta al sindaco di Borgofranco

Caro Sindaco di Borgofranco,  abbiamo letto sui giornali di una sua lodevole iniziativa di risparmio, …

viù incendio baita

VIÙ. Va in fiamme il sogno del villaggio ecologico, ma parte la raccolta fondi per salvarlo

Martedì le fiamme hanno raso al suolo la baita nel bosco di Viù. Il rogo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *