Home / Home / MONTANARO. Cantoniere muore in uno schianto sull’A4

MONTANARO. Cantoniere muore in uno schianto sull’A4

segni della frenata erano evidenti lungo l’asfalto. Più avanti, ad oltre centro metri dal punto d’impatto, c’erano parti della carrozzeria sparsi ovunque, con quel che restava dell’Alfa 156 grigia, accartocciato contro il new jersey in cemento a centro della carreggiata.

Il corpo di Salvatore Cordaro, 49 anni, di Montanaro era riverso sull’asfalto a fianco delle lamiere contorte della sua auto.

La tragedia si è consumata venerdì, poco dopo le 15 sull’autostrada Torino-Milano nel tratto compreso tra gli svincoli di Chivasso Centro e Chivasso Ovest in direzione del capoluogo piemontese. L’allarme ai soccorritori è stato lanciato dagli automobilisti in transito ma all’arrivo del 118 non c’era più nulla da fare. Sul posto per aiutare le operazioni di soccorso è intervenuta la squadra dei vigili del fuoco in forza al distaccamento di Torino Stura.

Per accertare le cause dell’incidente sta lavorando la Polizia Stradale di Novara Est. Salvatore Cordaro potrebbe essere stato colpito da un improvviso malore ma non è da escludere la possibilità di una distrazione al volante. Un testimone avrebbe raccontato ai poliziotti di averlo visto sfrecciare al volante a forte velocità e dopo pochi metri una nuvola di fumo prima dello schianto.

L’incidente ha provocato notevoli disagi alla circolazione creando lunghe code. Per alcune ore il tratto di autostrada è stato chiuso e il flusso di veicoli è stato deviato su Chivasso intasando le vie del centro città.

Siciliano, originario di Chiusa Sclafani, Salvatore Cordaro abitava a Montanaro in via Vernetti 10 e divideva l’alloggio con la madre Sebastiana Correnti di 85 anni. Era separato e non aveva figli. Da una ventina d’anni era l’unico cantoniere del Comune di Montanaro e prima ancora aveva lavorato come cuoco presso la casa di riposo, anche quella gestita dal Comune, all’interno del Castello.

Lascia due sorelle che abitano a Montanaro: Giovanna 59 anni e Anna Maria di 62; il fratello Nicola di 55 anni vive a Palermo.

Un lutto che ha colpito l’intera comunità montanarese.

Poche ore dopo la disgrazia il sindaco Giovanni Ponchia sul profilo facebook creato per informare i cittadini scriveva: “E’ difficile accettare situazioni tragiche e drammatiche come quella che è avvenuta ieri pomeriggio.

Tutti noi siamo increduli e scossi per la triste notizia e non riusciamo ancora a renderci conto di quanto accaduto. Fino all’ultimo, scorrendo le notizie sull’incidente di ieri pomeriggio, abbiamo sperato che quel Salvatore C. non fossi tu. Ho chiamato al tuo cellulare e non rispondevi. Ci mancherai tanto Salvatore, nostro unico cantoniere. L’Amministrazione Comunale e i colleghi ti ricordano con affetto e partecipano con immenso dolore al grave lutto che ha colpito la famiglia”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Percorso: Settimo-Brandizzo ciclovia

Percorso: Settimo-Brandizzo tra i campi ed il fiume Dal centro di Settimo al centro di …

Percorso: Settimo-Ciliegi giapponesi al Valentino

Un bel giro da fare in bicicletta in primavera, andare al Valentino a vedere il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *