Home / Attualità / MODENA. Truffavano banche con documenti falsi, un arresto a Modena

MODENA. Truffavano banche con documenti falsi, un arresto a Modena

Firenze, Brescia, Torino e, infine, Modena. Sono solo alcune delle città nelle quali, secondo le indagini dei carabinieri di Modena, due truffatori sono riusciti ad aggirare istituti di credito servendosi di appositi ‘kit’ di documenti fasulli (carta d’identità, patente, tessera sanitaria, contratto di lavoro e buste paga) per farsi aprire conti correnti, con relative carte di credito, e riuscire così ad intascare somme ingenti dopo aver versato assegni scoperti, oppure acceso mutui fittizi. Un 35enne napoletano è stato arrestato, denunciato un complice.
Determinante è stata la segnalazione di una banca, a Modena, che ha portato i carabinieri sulle tracce dei due. “Non sappiamo ancora quanti istituti di credito siano stati colpiti – spiega il tenente colonnello Stefano Nencioni – ma da quello che risulta i due soggetti erano in grado di ‘colpire’ dalle cinque alle sei banche per ogni città. In ognuna di queste presentavano un kit differente, ovvero generalità differenti ogni volta.
Questo dimostra che alle spalle c’era una notevole organizzazione”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Continua il progetto “Spesa Solidale Chivasso”

Il progetto “Spesa Solidale Chivasso”, nato durante la fase 2 dell’emergenza Coronavirus, non si ferma. …

CRESCENTINO. Luca Carè si schiantò in auto contro il muro del ponte della ferrovia in strada del Ghiaro. Ora la famiglia porta il Comune in tribunale e chiede un risarcimento per la sua morte

CRESCENTINO. Un milione di euro: è quanto potrebbe costare al Comune di Crescentino la morte di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *