Home / Attualità / MILANO. Inchiesta Mantovani, indagato un monsignore
Aperta l'inchiesta

MILANO. Inchiesta Mantovani, indagato un monsignore

“La maggior parte dei redditi percepiti dalla famiglia” di Mario Mantovani proverrebbe “dalle società ed enti (fondazioni e cooperative sociali) appartenenti all’ ‘inner circle ‘riconducibile all’ex Vice Presidente del Consiglio Regionale lombardo (…) dalle cui casse sono state sottratte liquidità con il meccanismo fraudolento” al centro del filone di indagine in cui l’ex numero due del Pirellone è indagato per concorso in peculato aggravato e continuato e fatture per operazioni inesistenti con altre 9 persone, tra cui un monsignore dell’arcidiocesi di Vercelli.
E’ quanto si legge nel decreto di sequestro con cui il gip Teresa De Pascale ha disposto il sequestro di oltre 1.3 milioni di euro, tra beni mobili e immobili riconducibili al politico.
Nel provvedimento, in cui spunta il nome di Mons. Sergio Salvini, finito sotto indagine per aver “partecipato attivamente a determinare le strategie operative” della Fondazione Mantovani Onlus, si sostiene anche che le somme, “elargite da cooperative sociali tutte operanti nel settore socio-assistenziale e sanitario, sono state percepite dai familiari di Mantovani”, alcuni dei quali (non sono indagati) avrebbero “partecipato sistema fraudolento” per i ruoli ricoperti nelle Onlus, anche durante il periodo in cui il politico “ha rivestito il ruolo di Assessore alla Salute di Regione Lombardia”.
Nell’ordinanza poi si elencano nel dettaglio i compensi, della moglie dell’ex vice presidente Lombardo, Marinella Restelli, per la sua “attività di collaborazione”. La signora Mantovani, come si evince dalla sua dichiarazione dei redditi, per 4 anni, a partire dal 2010 fino al 2013 compreso, da ‘Sodalitas Soc. Coop Sociale Onlus’ – di cui è stata membro del Cda e per un certo periodo anche presidente – ha preso la cifra complessiva di 337.701 lordi. E poi per gli anni 2013, 2014 e 2015, si legge nell’atto, da ‘Sodalitas Victoria’ ha percepito in totale 82.715 euro lordi, da Sodalitas 2000 invece 110.059,53 euro, da Sodalitas Milano 110.027,36 e, infine, 5.104,98 da Mare srl, società della galassia dell’ex coordinatore lombardo di FI che si occupa della fornitura di servizi alberghieri di cucina e guardaroba presso strutture residenziali o alberghiere.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

I cento anni di Gianni Agnelli, l’avvocato li avrebbe compiuti il 12 marzo

“Mio nonno intuì il futuro dell’auto”. John Elkann, designato dall’Avvocato alla guida dell’impero di famiglia …

coronavirus ospedale chivasso

Covid, la guerra che ha cambiato medici e ospedali

Hanno dovuto affrontare un nemico nuovo e invisibile, che ha da subito scardinato quasi tutte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *