Home / EXPO 2015 / MILANO. Expo: al via Roma-Lazio, un pezzo Padiglione Italia
Expo 2015
Expo 2015

MILANO. Expo: al via Roma-Lazio, un pezzo Padiglione Italia

Sarà l’unico spazio regionale, insieme a quello della Lombardia, che resterà all’interno di Palazzo Italia sei mesi dell’Esposizione Universale: è il Padiglione Roma-Lazio, inaugurato ufficialmente a Expo dal governatore Nicola Zingaretti e dal sindaco di Roma, Ignazio Marino. A fare gli onori di casa, Diana Bracco, commissario unico del Padiglione Italia e presidente di Expo. All’appuntamento con il grande evento il Lazio si presenta unito, con un progetto condiviso tra Regione, Roma Capitale, province, comuni, associazioni di categoria e università.
Costato sei milioni e 900 mila euro, divisi tra Regione (4,5 milioni), Comune di Roma e Unioncamere, l’area di 140 mq fa un ampio ricorso alla tecnologia, con monitor 3D, visori per la realtà virtuale, device info-touch e un video wall che riproduce immagini dei panorami, dei tesori naturali, artistici e culturali e delle 125 eccellenze alimentari del Lazio. “Lo stand – ha spiegato Zingaretti – punta molto sulle emozioni e a incuriosire rispetto a un luogo meraviglioso, Roma, e a un’area intorno alla Capitale ricca di luoghi e di atmosfere meravigliose che spesso purtroppo poco si conoscono. Anche in questa occasione, abbiamo lavorato insieme per proporre un luogo nel quale si scopra o si riscopra, cogliendo gli aspetti più significativi grazie alle nuove tecnologie, la bellezza della Capitale e le bellezze di un mondo fatto di arte, storia, cultura, sapori. E questo luogo non poteva non essere dentro il Padiglione Italia”. “Il progetto – ha aggiunto il sindaco Marino – vede Roma al centro per tanti motivi: perché è la Capitale d’Italia, ma anche perché è il Comune agricolo più grande d’Europa, con 51mila ettari di terre, oltre 2600 aziende agricole e 120 orti urbani”.
Aspetti cui si aggiungono, per il primo cittadino, “la biodiversità della nostra Regione, così come l’unicità del parco archeologico di Roma, il più grande della Terra”. Il programma di Roma e del Lazio a Expo “non è chiuso però dentro questo stand” ha evidenziato Zingaretti: “Qui ci sarà un’area a disposizione di tutti i Comuni per organizzare incontri, dibattiti e promozione. Ma il Lazio sarà anche dentro l’Expo, nei ristoranti, nel padiglione vino e negli eventi che per sei mesi organizzeremo nei cluster e nei luoghi dell’esposizione. In più, ha anticipato il governatore, “fra qualche giorno con il sindaco Marino presenteremo il programma di accoglienza di Roma e Lazio in occasione di Expo: dobbiamo fare in modo che chi verrà qui a visitarci trovi nella nostra regione un ambiente accogliente, che in occasione di Expo lo sarà ancora di più”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

ROMA. Coldiretti,raccolto in calo del 30% per le castagne italiane

Per gli amanti delle caldarroste e più in generale delle castagne italiane è una stagione …

MILANO. Ombre su elezione Miccichè in Lega, Procura Figc indaga

Dopo il recente scontro politico al vertice dello sport italiano, fra il governo e il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *