Home / Life & Style / Mercato immobiliare cresce, ma non in Piemonte

Mercato immobiliare cresce, ma non in Piemonte

La piccola, piccolissima ripresa del mercato immobiliare c’è stata. Molti non se ne sono nemmeno accorti, tuttavia c’è. Non ovunque però.

In realtà il mercato immobiliare, per l’undicesimo trimestre consecutivo, ha registrato un leggero miglioramento, una crescita appunto. Se facciamo un focus nel periodo incluso tra ottobre e dicembre, scopriamo che il mercato del mattone è cresciuto del 6,3% dopo una frenata lunga un anno. Questo trend positivo è stato confermato anche nel settore terziario commerciale che ha registrato un +9,2% secondo l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.

La corsa del mercato residenziale

Il mercato residenziale, nell’ultimo trimestre del 2017 ha registrato 152,608 compravendite di abitazioni, che corrispondono appunto al +6,3% rispetto a quanto era accaduto lo scorso anno nel medesimo periodo. Non ovunque però la crescita è stata omogenea. L’accelerazione maggiore è stata infatti registrata soprattutto nei Comuni che non sono capoluogo con un +6,7% rispetto a quelli dei capoluoghi, +5,5%.

Non vi sono sostanziali crescite per quanto riguarda i depositi residenziali, quindi cantine e soffitte, dove si passa da n +11,5% a un +12,2%. Va meglio invece la crescita dei posti auto e dei box che fanno registrare un +3,8%, ma anche qui si deve fare una distinzione tra i Comuni non capoluogo e quelli capoluogo dove l’incremento è stato molto meno evidente.

L’andamento del mercato immobiliare in Piemonte

Sebbene oggi chiedere un mutuo prima casa sia decisamente più agevole rispetto a qualche anno fa, le cose in Piemonte non vanno benissimo. Infatti, da una panoramica sulla regione, risulta che in un anno ci sia stata una diminuzione del 3,75%. Ad aprile del 2016 si era registrato il prezzo al metro quadro più alto, stiamo parlando di circa 1.538 euro al mq, mentre a marzo dello scorso anno si erano registrati 1.497 euro al metro quadro.

Da aprile del 2016 il trend è in negativo, i prezzi al metro quadro hanno continuato a scendere inesorabilmente fino ad arrivare al minimo del marzo 2018 con 1.441 euro al metro quadro. Tuttavia, Torino si distingue, invece, per un trend positivo, piazzandosi tra le otto maggiori città italiane che hanno visto crescere i prezzi alla vendita degli immobili residenziali. Torino registra un +7,7%, salendo sul podio delle tre città con la maggiore crescita dei prezzi degli immobili, ai primi posti Firenze, con un +11% e Milano, con un +9,1%.

Più nel dettaglio

Per quanto riguarda gli immobili, più nel dettaglio, possiamo notare che i prezzi degli appartamenti sono passati da 1.618 euro al metro quadro di marzo dello scorso anno a 1.550 euro al metro quadro del marzo 2018. Una casa indipendente, invece, passa da circa 96 euro al metro quadro del marzo 2017 ai 916 euro al metro quadro di marzo 2018.

A registrare i prezzi di vendita più elevati sono le mansarde che passano da 2.039 euro al metro quadro ai 1.996 euro al metro quadro del marzo 2018.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Blefarite: che cosa è, come viene diagnosticata

Viene definita blefarite l’infiammazione del margine libero delle palpebre. Tale condizione può essere acuta oppure …

SETTIMO. Lutto per l’ex Consigliere Comunale Michele Marchitto

Simone Corradengo, giornalista e nipote dell’ex consigliere comunale Michele Marchitto, ci ha inviato l’articolo per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *