Home / BLOG / Memorie di un alpino favriese

Memorie di un alpino favriese

Memorie di un alpino favriese
Sono un semplice alpino che da tantissimi anni fa parte del gruppo di Favria. Certo non ho i 95 anni del gruppo ma sono quasi vicino a quella veneranda età e ogni tanto mi capita di dire, con genuino orgoglio, con le persone che incontro, che sono un Alpino. Appena pronunciata la parola Alpino, mi accorgo che sul viso di queste persone, in tutti questi anni, appare un sorriso. Un sorriso che è sempre di simpatia e di grande stupore. Sono avanti con gli anni e non partecipo più, da tempo, alle adunate Mi viene da ripensare, allora, con la meraviglia di un bambino a tutte le adunate vissute e rivedo quei fiumi di penne nere avanzare per la stessa strada di tante Città, in tante regioni Italiane. Ci penso spesso poiché quella visione mi dà una grande forza proprio nei momenti nei quali mi sento stanco e troppo vecchio per affrontare le grandi battaglie quotidiane nell’arrivare a fine mese con la mia misera pensione, dopo una vita di sacrifici e rinunzie. Che belli quei momenti, con tutte quelle persone, che bello stare insieme, con l’animo traboccante di gioia, con gli sguardi di tutti da bocia al vecjo sempre avanti con speranza. Se ripenso a quei bei momenti mi prende una forte commozione e mi luccicano gli occhi. Mi domando allora quale forza misteriosa abbiamo dentro noi Alpini, e mi permetto di dirlo, nella mia grande ignoranza, che quasi certamente non esiste altra Associazione dove migliaia di persone che comunicano tra di loro ed annuncino anche ai non Alpini un bellissimo messaggio di fratellanza e di pace, un messaggio di dialogo e di tolleranza, il messaggio dei valori Alpini che ci accomuna. Io Alpino, ormai avanti negli anni, questa passione me la porto sul viso e nell’animo, nel ricordo delle sfilate, nello sguardo sereno, nel passo unico nell’avanzare vicini e compatti, senza alcuna incertezza, con il rumore di un unico scarpone. Ma finita la festa, non resto solo, perché torno sempre a casa con lo sguardo sereno, continuando a sentire la presenza degli amici commilitoni vicini e compatti nel suono di un unico passo, perché non torno a casa solo, torno ogni volta con tutti Voi nel cuore!
Grazie Alpini di Favria, Grazie Alpini di tutta Italia!
Favria, 16.04.2019 Giorgio Cortese

Perché lo spirito della Pasqua ci aiuti a trovare la gioia nelle piccole cose e ci doni la fede nel Signore che ha dato la vita per la nostra salvezza. Buona Pasqua a tutti Voi!.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

CHIVASSO. Inaugurata la mostra organizzata dall’ associazione “La voce dei venti” a Palazzo Einaudi

L’ associazione artistica “La voce dei venti”, sabato scorso, ha inaugurato la sua mostra presso …

CHIVASSO. Conferenza dal titolo: “Gli ultimi giorni di Gesù: la verità storica sulla passione” a cura dell’associazione “La Via della Conoscenza”

Venerdì 24 maggio, alle ore 21,00, presso la Sala del Consiglio di Piazza C.A. dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *