Home / In provincia di Torino / MAZZE’. Pronto il pacchetto sicurezza con nuove telecamere
marco formia
Marco Formia

MAZZE’. Pronto il pacchetto sicurezza con nuove telecamere

In arrivo il “pacchetto sicurezza” da 20 mila euro. Si tratta solo di una prima tranche di soldi investiti dall’amministrazione comunale per l’installazione delle telecamere. Il progetto prevede 17 impianti di videosorveglianza di cui 15 già installati. Per completare l’opera ne mancano un paio: una telecamera all’ingresso di frazione Casale arrivando da Rondissone; l’altra a Tonengo provenendo da Chivasso. Per l’installazione di queste due, l’amministrazione comunale deve acquistare due pali in ferro su cui poter posizionare l’impianto.

Gli altri occhi elettronici, invece, sono già accesi. Una telecamere è stata posizionata all’ingresso del paese verso Caluso; l’altra verso Villareggia. 

Gli altri impianti controlleranno i due cimiteri: Mazzè e frazione Tonengo, tutte le scuole e le piazze.

Le telecamere sono collegate con la caserma dei Carabinieri di Caluso in modo che i militari potranno visionarle ventiquattro ore su ventiquattro – spiega il sindaco Marco Formia -. I luoghi in cui sono state posizionate, del resto, sono stati identificati in collaborazione con l’Arma. Si tratta di un progetto a cui io e la mia amministrazione credevamo molto. Credo che la sicurezza dei cittadini venga prima di ogni altra cosa e lo dimostra la recente ondata di furti che qualche settimana fa ha toccato alcune cascine. C’è apprensione e noi dobbiamo intervenire”.

Ma non solo furti. Il sindaco Marco Formia ci tiene a presentare anche un secondo progetto, quello legato alla limitazione delle truffe agli anziani e alle persone deboli: “Sempre in collaborazione con i carabinieri ho in mente di organizzare una serata, magari qui in Municipio. Ho chiesto al capitano della Compagnia di Chivasso Pierluigi Bogliacino di spiegare ai mazzediesi come difendersi dai truffatori. Non ho ancora fissato la data, ma conto di organizzare la serata entro la fine del mese”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Procura

SAN BENIGNO. Animali: anche giudice si ‘commuove’ per cavalli maltrattati

Le condizioni in cui gli animali erano costretti a vivere erano tali da “commuovere” persino …

CHIVASSO. La stazione in balìa del degrado, dei rom e dei clochard: tassisti e commercianti furiosi

A furia di parlare del progetto della Stazione Porta del Canavese, che dovrebbe sorgere sulla linea …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *