Home / In provincia di Torino / MAZZE’. Il sindaco cerca una nuova banca

MAZZE’. Il sindaco cerca una nuova banca

A fine mese la banca Unicredit chiuderà definitivamente lo sportello di via Italia.

A fine aprile lo aveva annunciato il sindaco Marco Formia, che nel frattempo aveva iniziato una ricerca di altri sportelli intenzionati ad aprire in paese.

Chiusa la banca, il capoluogo rimarrebbe dunque sprovvisto del servizio e per un paese in cui la maggior parte della popolazione ha un’età media piuttosto alta non è certo un bel messaggio.

Per fortuna in frazione Tonengo resta aperta la Banca d’Alba.

Il primo cittadino Marco Formia è alla ricerca di una soluzione per non perdere definitivamente il servizio. “Ho scritto a Unicredit che mantenga almeno il bancomat, ma credo sia una soluzione impraticabile.

Contemporaneamente ho contattato altri due istituti di credito per convincerli ad investire in paese mettendo almeno l’erogatore bancomat.

Sono fiducioso”..

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Legambiente

Bandiere verdi di Legambiente. C’è l’Anfiteatro Morenico di Ivrea e ci sono i sentirei dell’Alta Val Malone

Tutela della biodiversità a rischio, valorizzazione dell’agricoltura e delle antiche tradizioni, ma anche mobilità sostenibile, …

CHIVASSO. Che fine ha fatto il “Mercà d’la Tola”?

C’è qualcosa che non torna, nell’agenda delle priorità che s’è data l’amministrazione comunale targata Claudio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *