Home / In provincia di Torino / MAZZE’. Gran festa per la farmacista Giovanna Boltro

MAZZE’. Gran festa per la farmacista Giovanna Boltro

Venerdì sera 2 marzo, la sala consiliare di Mazzè era per davvero colma di tantissimi cittadini, medici di base operanti nel territorio,amministratori comunali, tutti presenti per salutare con affetto la dottoressa Giovanna Boltro che per 35 anni è stata per tutti  “ la farmacista”  del paese, preparata e sempre disponibile a dare consigli o suggerimenti a chiunque varcasse la soglia della farmacia posta proprio sulla piazza principale del paese. E’ stato un incontro molto bello e partecipato e, immancabilmente in alcuni momenti anche commovente perché 35 anni si fan presto a dire ma nel corso degli anni tanti sono i ricordi ed i fatti da ricordare. Dapprima“ Gianna” ( così era per tutti i mazzediesi ) ha ringraziato  e salutato tutte le sue collaboratrici e collaboratori di questi anni poi ha voluto ricordare che quando iniziò era ancora sindaco Roberto Piatti ed ancora vivo l’anziano farmacista Dotta. Grazie ai consigli ed alla lungimiranza di queste due persone potè iniziare una attività ed un servizio per la comunità altamente apprezzato, come è stato ben dimostrato dal caloroso affetto dimostrato dai presenti venerdì. La dottoressa Boltro, coniugata con Giorgio Felci, anch’egli stimatissimo a Mazzè, ha ben tre figli tutti un po’ fuori mano: due maschi,uno a new York ed  uno in Nuova Zelanda mentre  la figlia Marina, neomamma, risiede a Milano. Per questo ha annunciato che pur continuando ad abitare a Mazzè,probabilmente spesso sarà in viaggio proprio a trovare i suoi figli.

Il sindaco Marco Formia nel porgerle i saluti dell’intera Amministrazione Comunale l’ha ringraziata  e le ha fatto dono di una targa ricordo. A questo  punto la dottoressa Boltro ha comunicato che aveva effettuato  un  bonifico  con una donazione per il Comune di Mazzè, a simboleggiare concretamente quanto lei ami  questo paese che tanto le ha dato e nel dirlo ha consegnato al sindaco la busta con i dettagli del bonifico. Prima di passare al buffet sono state  presentate le nuove titolari, entrambe giovani dottoresse dinamiche e sorridenti : Simona Beltramelli e Laura Bracco che si avvaleranno  della collaborazione di Sara Barengo e Silvia Viretto. Un piace vole intermezzo della serata è stato  rappresentato dalla  cornamusa di Jan De Meyer,  mazzediese di adozione ma originario del Belgio che ha deliziato i presenti con brani ad hoc, in particolare il Valzer delle candele, brano principe in Nord Europa e nel mondo anglosassone usato per accompagnare la fine di un percorso e l’inizio di un altro, proprio come quello che la dottoressa Giovanna Boltro sta ora facendo.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CIRIÈ. Via Vittorio, l’Amministrazione rifarà anche la pavimentazione dei portici

Dovranno chiedere il permesso ai negozianti, ma la risposta è scontata. D’altronde se vieni a …

In foto I Rebel Firm

IVREA. Denunciato coordinatore FN, Rossomando ‘quadro inquientante’

“Quanto emerso è inquietante”. Così Anna Rossomando, vicepresidente del Senato, commenta l’operazione della Digos che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *