Home / Torino e Provincia / Caselle Torinese / MAPPANO. Razzismo nel calcio? “Nessun insulto in campo a Villaretto”

MAPPANO. Razzismo nel calcio? “Nessun insulto in campo a Villaretto”

Nessun insulto razzista è volato in campo durante la partita di terza categoria Villaretto-Mappanese giocata domenica a Torino. 

Quella che fuori dallo stadio è però degenerata con l’aggressione del capitano del Villaretto, Gianluca Cigna. Il giovane calciatore, secondo una prima ricostruzione, aveva difeso il compagno di squadra senegalese, Moundiaye Mbaye, da quei presunti insulti razzisti.

Il giudice sportivo del comitato locale della Figc, letto il referto dell’arbitro, Martial Kom Nchedop Dadjo, ora stabilisce che gli insulti razzisti non ci sono stati, almeno non durante la partita. 

Il direttore di gara non ne fa cenno. Mbaye, è l’unico espulso durante la partita e ora è stato squalificato per due gare. Sul comunicato ufficiale, a firma del giudice sportivo Giancarlo Rostagno e dei sostituti giudici sportivi Michelangelo Petruzziello e Maurizio Capuani, assistiti dal rappresentante dell’Associazione italiana arbitri, Andrea Mazzaferro, non ci sono altri provvedimenti in merito a Villaretto-Mappanese.

Quanto accaduto fuori dal campo invece, come da prassi, dovranno stabilirlo le forze dell’ordine e la giustizia ordinaria. 

Cigna intanto è stato operato per due volte all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino, per una frattura all’orbitale superiore, all’altezza del sopracciglio, e risulta adesso fuori pericolo. 

La ferita l’aveva subita durante quello che aveva raccontato come una sorta di agguato all’uscita dall’impianto sportivo, alla periferia di Torino: calci e pugni da parte di ragazzi e genitori. 

Un dirigente della Mappanese aveva ribattuto però prontamente su un social che a “menare” in realtà era stato il giocatore senegalese del Villaretto, alla fine espulso proprio per il doppio giallo, in seguito a una gomitata a un avversario. 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIAVERANO. Il cantante Matteo Romano gira sul Sirio il suo ultimo video

Dopo Caparezza, un altro cantante, Matteo Romano, sceglie Chiaverano per girare il video della sua …

BRUSASCO. Dana: ai domiciliari ma lontana dalla sua amata valle

“Fuori dal carcere, purtroppo ai domiciliari e non nella mia amata valle, ma a Torino”. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *