Home / Dai Comuni / ROCCA-RIVAROLO. Stava discendendo un torrente a Locana, morto un uomo
locana morto torrente
Il corpo recuperato dal Soccorso Alpino

ROCCA-RIVAROLO. Stava discendendo un torrente a Locana, morto un uomo

Tragedia, nel pomeriggio di domenica, nel Vallone di Piantonetto, a monte dell’abitato di frazione Rosone di Locana.  Ugo Peroglio, 55 anni, giardiniere di Rocca ora domiciliato a Levone, per molti anni rivarolese, appassionato di sport di montagna, ha perso la vita durante la discesa di un torrente in Alta Valle Orco.  Peroglio stava praticando canyoning – uno sport che consiste nella discesa a piedi di strette gole percorse da corsi d’acqua – con un amico, quando qualcosa è andato storto. Forse una piena del rio che l’ha inghiottito e su questo sta cercando di far luce il pubblico ministero del Tribunale di Ivrea, Chiara Molinari, che sta lavorando per capire se si è verificata un’apertura improvvisa della diga per il rilascio di acqua e, inoltre, se i due amici dovessero chiedere particolari permessi per la pratica sportiva in quell’area.

L’allarme è stato lanciato dal compagno di Peroglio, che è riuscito miracolosamente a salvarsi,  intorno alle 13. Due squadre del Soccorso Alpino si sono recate sul posto e hanno percorso il torrente: una risalendo, l’altra scendendo.  Il corpo è stato trovato senza vita quasi tre ore dopo dagli operatori del Soccorso Alpino che hanno proceduto al recupero con l’intervento dell’eliambulanza e dei sommozzatori del Vigili del Fuoco.  Peroglio, oltre al canyoning, praticava escursionismo e negli ultimi tempi si era appassionato anche alla mountain bike.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Paola Gianotti è pronta per il Giro del Piemonte

CICLISMO. Il Giro del Piemonte di Paola Gianotti

Sabato 11 luglio Paola Gianotti tornerà in sella alla sua amata bicicletta per la prima …

Asl To 4: Ardissone presenta la dimissioni a Icardi

CHIVASSO. Asl To 4: Ardissone presenta le dimissioni all’assessore regionale alla sanità Luigi Genesio Icardi. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *