Home / Life & Style / Liguria – Le migliori spiagge nudiste per l’incontro con la natura
Foto: giovannibaldoni / Pixabay

Liguria – Le migliori spiagge nudiste per l’incontro con la natura

Il movimento nacque in Germania come reazione alla crescente industrializzazione e al capitalismo, per ritrovare l’essenza di una vita vera senza il superfluo e a stretto contatto con la natura e la sua energia: appena un po’ di protezione solare, un paio di ciabatte per passeggiare sulle rocce, un rasoio elettrico donna per chi detesta troppa peluria, è quanto serve per essere parte integrante dell’ambiente. Nel continente europeo il nudismo si è diffuso rapidamente in special modo nei Paesi del Nord, dove ancora oggi è più largamente praticato e socialmente accettato rispetto all’Italia. Ma bisogna ammettere che anche da noi si sta facendo largo, benché la strada sia ancora molto tortuosa e colma di burocrazia.

In Liguria i tratti di spiaggia dedicati ai nudisti si concentrano perlopiù sulla costa di Levante, tra Genova e le celeberrime Cinque Terre. Una delle prime si trova nel territorio di Pieve Ligure, Scalo Fontanino a Mare, a soli 250 metri dallo scalo ferroviario: una scogliera in posizione comoda e appartata, da cui si può godere della vista di Portofino e di un magnifico tramonto. 

Forse la più famosa è frequentata durante la bella stagione si trova a Chiavari, nel tratto regionale fra Genova e La Spezia. Un tratto di litorale con spiaggia sassosa e scogliere, compresa fra le spiagge autorizzate come risulta dalla mappa di ANITA – Associazione Naturista Italiana. A pochi chilometri da qui Punta Baffe, a Sestri Levante, è un lido molto appartato che si raggiunge percorrendo la strada in direzione di Moneglia, imboccando un sentiero che costeggia un’antica torre fino alla piccola spiaggia che si trova ai suoi piedi.

I turisti stranieri adorano Capo Mimosa, a pochi kilometri da Cervo nella Riviera di Ponente. Si tratta di una piccola area che offre una parte di spiaggia con ciottoli, o la restante parte con scogli lisci e ampi su cui distendersi e abbronzarsi senza veli. Nello stesso tratto di Riviera, tra Alassio e Sanremo, è certamente degna di nota la spiaggia ghiaiosa di Galeazza.

Fra la Baia dei Saraceni e Varigotti, nei pressi di Finale Ligure, la meravigliosa Punta Crena. Da mare o da terra la visita va conquistata con un po’ di fatica, aiutandosi con delle corde fissate alla parete rocciosa che accompagnano fino a questa caletta nascosta dove vi aspetta una lingua di sabbia bianca e un mare da sogno.

Per chi sta pensando di prolungare il tour in territorio francese lungo il percorso, tra Latte e i Balzi Rossi a poca distanza da Ventimiglia, si trovano tre calette riparate e tranquille. Fanno parte di un’area protetta naturale protetta alle pendici del promontorio di Capo Mortola. La raccomandazione è di reindossare per qualche ora i vestiti e concedersi una visita ai Giardini Hanbury, tra fontane, romantici viali all’inglese e una vista sul mare ligure che non si potrà dimenticare.

Anche se le vostre vacanze prevedono un decollo da Genova per mete lontane, in compagnia del vostro bagaglio perfetto non dovete assolutamente perdervi questi incantevoli angoli di Liguria.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Zanzarissima, Francesca: “Prendere, partire e mettersi in gioco”

Zanzarissima, Francesca: “Prendere, partire e mettersi in gioco: è questa la filosofia del brand”. “I …

Mascherine riutilizzabili: quali usare, come gestirle

Il virus Sars-Cov 2 è purtroppo ancora presente in Europa, Italia compresa. La protezione più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *