Home / In provincia di Torino / LEINI. Viabilità, com’è andato il primo incontro

LEINI. Viabilità, com’è andato il primo incontro

La revisione del Piano Urbano del Traffico prende forma. Con l’incontro di mercoledì scorso tra giunta e commercianti il primo passo è stato fatto, ma dopo le consultazioni con i leinicesi, che di fatto spianano la strada al nuovo assetto della viabilità cittadina del prossimo futuro, l’amministrazione è attesa alla prova del nove. Dare forma alle indicazioni dei cittadini.  «La sala era piena, l’incontro è andato molto bene – dice Dario Luetto, assessore all’Urbanistica -. C’erano commercianti, imprenditori e molti professionisti».  Lo scorso 16 ottobre, tra le mura del parlamentino leinicese, l’assessore ha spiegato la volontà dell’amministrazione di rivedere il P.U.T., uno strumento necessario alla realizzazione di una viabilità più ‘smart’ e più sicura. Parola dell’amministrazione.  «Prima di cominciare il dibattito avevo paura che sarebbero venuti in sala consiliare ognuno per il suo “giardinetto”, ma devo dire che gli interventi sono stati di ampio respiro, i cittadini hanno parlato di idee per la comunità – prosegue Luetto -. Con un po’ di sorpresa, c’è stata grande apertura, grande disponibilità da parte di tutti ad accettare lavori in centro, nel prossimo futuro». Tra i macro argomenti, sicuramente quello che riguarda il traffico nel centro storico, da rivedere sicuramente in alcune vie. Parola dei commercianti. Una sorta di via libera della comunità per una nuova rivoluzione nel centro del paese? Luetto schiva l’argomento.  «Noi non stiamo puntando a nulla di sconvolgente, stiamo raccogliendo innanzitutto i pareri dei cittadini – specifica -. È la prima fase del programma. Gireremo queste idee ai professionisti dello studio che poi redigerà il P.U.T. Verranno fatti dei rilievi sul territorio, noi metteremo delle telecamere per analizzare i flussi nelle varie fasce orarie. Sarà una fase molto tecnica, ma i cittadini hanno fatto le loro proposte». Tra queste, il ripristino di qualche senso unico, a cui l’amministrazione non dice di no. Anzi. «Sì, può essereRiaprire via Gobetti al doppio senso del traffico, davanti alle scuole elementari, può essere uno di questi interventi».

Un altro tema, particolarmente sentito, è quello che riguarda il traffico di attraversamento, ovvero lungo le direttrici che da Volpiano portano a Caselle. Perché se è vero che Viale Europa e Viale Italia sono nate, quasi 40anni fa, come una sorta di circonvallazione, è altrettanto vero che oggi si tratta di strade del centro di Leini, a tutti gli effetti. Perché collegano il mercato, la zona residenziale delle Betulle e le strutture sportive della Cittadella dello Sport. Un traffico non solo locale, dunque, e che da est ad ovest crea diversi rompicapi all’amministrazione Pittalis.

«È un problema – conclude Luetto -. Il nostro è un progetto a lungo respiro, perché coinvolge altri comuni e Città Metropolitana, ma se non cominciamo a pensarci noi, non si comincerà mai. Magari verrà realizzato dalle prossime amministrazioni, ma dobbiamo cominciare a pensarci».

Alberto Mancuso

Commenti

Blogger: Alberto Mancuso

Alberto Mancuso
La finestra sul mondo

Leggi anche

QUINCINETTO. Frana: “A5 chiusa 100 giorni? Era solo una stima prudenziale”

Continua a far discutere l’ipotesi di una chiusura prolungata dell’autostrada tra i caselli di Ivrea …

SAN MAURO. “Tanti ragazzi se ne sono andati” Campi già affittati al Settimo…

Dopo le notizie della settimana scorsa, abbiamo ricevuto numerose segnalazioni, in redazione, proprio sulla situazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *