Home / Dai Comuni / LAURIANO. Luxottica, tamponi gratuiti a tutti i dipendenti. E poi ai loro famigliari
La Luxottica di Lauriano
La Luxottica di Lauriano

LAURIANO. Luxottica, tamponi gratuiti a tutti i dipendenti. E poi ai loro famigliari

Luxottica, tamponi gratuiti a tutti i dipendenti. E poi ai loro famigliari. 

L’azienda leader nel settore degli occhiali ha presentato il cosiddetto “protocollo tamponi”, realizzato con la collaborazione del nuovo  Laboratorio Covid-19 dell’Università/Azienda Ospedale di Padova e con un contributo iniziale di 1,5 milioni della Fondazione Leonardo Del Vecchio.

Partita l’11 maggio nelle sedi di Agordo e Sedico, nel bellunese, l’iniziativa è rivolta a tutti i dipendenti italiani del gruppo, compresi quelli dello stabilimento di Lauriano, ai loro familiari e, con l’estendersi delle capacità operative nell’esecuzione dei tamponi, anche ad alcune comunità locali.

Nella fase iniziale, l’opportunità è su base volontaria e coinvolge uffici, stabilimenti e negozi.

Non è l’unica novità che sta mettendo a punto Luxottica.

L’azienda sta elaborando con l’Università un sistema digitale per mappare il livello di esposizione al rischio di contagio di ogni singolo dipendente con un “badge di prossimità”. Il badge geolocalizzerà i dipendenti con un allarme che segnalerà il superamento della distanza minima di 1,5 metri.

Ad ogni dipendente viene associato un codice crittografato che genera nel tempo una propria cronologia di contatti ravvicinati sul luogo di lavoro: se ci fosse un positivo al Covid-19, le informazioni raccolte potranno permettere di intervenire nell’isolare potenziali focolai. E sottoporre i lavoratori a nuovi tamponi.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Giustizia

CASTELLAMONTE. Attirava ragazze per farle prostituire, condannato a 15 anni

Quindici anni di reclusione: è la condanna pronunciata dal tribunale di Ivrea nei confronti di …

VAL DI CHY. Coltivava marijuana, arrestato un uomo di 43 anni

Prosegue incessante l’attività di contrasto dei Carabinieri della Compagnia di Ivrea per arginare il delicato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *