Home / Dai Comuni / LAURIANO. Luxottica lancia il patto generazionale, 600 nuove assunzioni
Lauriano
Lo stabilimento di Lauriano

LAURIANO. Luxottica lancia il patto generazionale, 600 nuove assunzioni

Luxottica anticipa il Governo e lancia il patto generazionale, cioè l’agevolazione all’uscita dei dipendenti prossimi alla pensione per far entrare i giovani. Ma ovviamente non c’è la trasmissione ereditaria del lavoro dai genitori ai figli: l’integrativo firmato con i sindacati non contiene alcun riferimento a vincoli di parentela tra uscite e ingressi, anche perché illegittimo, mentre sono previste da subito 600 assunzioni a tempo indeterminato. Poi – anche per la concentrazione territoriale degli stabilimenti, specie nel Bellunese – tra i 10mila lavoratori in Italia sui circa 80mila nel mondo per i quali l’accordo è valido ci sono molti famigliari e sarà naturale un avvicendamento. E che ci siano diverse generazioni in azienda è dato anche dal fatto che sono in pochi a voler rinunciare ad altre particolarità del gruppo: dalle tasse universitarie tutte pagate se si prendono voti alti fino al ‘maggiordomo aziendale’. Oltre al patto, l’integrativo infatti amplia il programma di assistenza al welfare in vigore alla Luxottica. I libri di testo scolastici sono pagati dall’azienda, così come è la società che rimborsa i figli che all’università hanno una media almeno del 29. Per tutte le famiglie c’è il ‘carrello della spesa’, cioè la distribuzione di un paniere di beni alimentari del valore di circa 120 euro, e la copertura assicurativa delle spese mediche per figli, coniugi o conviventi. Chi lavora nella sede di Milano può contare su ‘babysitting on demand’ (assistenza per gestione dei bambini a casa in giornata o per limitati periodi di tempo) e sull”easyDo’, quello che viene definito un ‘maggiordomo aziendale’: si tratta di un ufficio sempre aperto dove richiedere a tariffe convenzionate tre volte alla settimana servizi che vanno dalla tintoria alla calzoleria, dalla sartoria al ritiro di pratiche amministrative o esami medici. Il patto nel dettaglio prevede che nell’arco dei prossimi tre anni cento dipendenti Luxottica a tre anni dalla pensione potranno chiedere il part time al 50% senza alcuna incidenza sul proprio trattamento pensionistico, offrendo a un pari numero di giovani – selezionati esclusivamente secondo criteri di merito, fanno sapere azienda e sindacati – l’opportunità di un’assunzione a tempo indeterminato. L’integrativo vale per i lavoratori degli stabilimenti Agordo, Cencenighe e Sedico (Belluno), Pederobba (Treviso), Rovereto (Trento), Lauriano (Torino) e, come detto, nella sede di Milano.

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

RIVARA. “Data Officine” promuove la rassegna “Cinema d’Impresa all’aperto”

Data Officine, storica azienda familiare di Rivara attiva nel Canavese sin dagli inizi del Novecento, …

Il sindaco di Saluggia, Firmino Barberis

SALUGGIA. Solo chiacchiere e distintivo (e tanti soldi)

Facciamola tutta, allora, la storia. Firmino Barberis al Comune di Saluggia è stato – nell’ultimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *