Home / In provincia di Torino / LAURIANO. Elezioni 2018: Dutto e Borello lanciano un appello per un nuovo cartello civico
lauriano
Frediano Dutto

LAURIANO. Elezioni 2018: Dutto e Borello lanciano un appello per un nuovo cartello civico

 

Ad un anno dalle elezioni comunali del 2018, l’assemblea dei sostenitori della lista civica “Nuova Realtà Lauriano e Piazzo” non lascia, ma raddoppia. Nei giorni scorsi è stata infatti presa la decisione dello scioglimento della lista, per favorire la creazione di un cartello civico più largo, in grado di rappresentare un’alternativa di governo all’attuale Giunta comunale.

La lista, sorta nel 2002 dalla convergenza tra due cartelli civici (“Realtà” guidata da Graziano Bronzin e “Comunità Nuova” di Renato Dutto) ha governato il paese dal 2003 al 2008 ed è da 9 anni in minoranza, attualmente con i consiglieri comunali Frediano Dutto ed Adriano Borello.

Viene rivolto un appello a tutti i laurianesi e piazzesi per «la creazione di un nuovo cartello civico, che sappia proporsi per governare il nostro Comune. Riteniamo che occorra dare spazio e fiducia a nuove generazioni, a nuove persone che vogliono darsi da fare per il bene del paese in cui vivono – sostiene l’assemblea dei sostenitori della lista uscente “Nuova Realtà Lauriano e Piazzo” – . Noi in tutti questi anni ci siamo impegnati tanto ma, oggi, riconosciamo di non essere più in grado di rappresentare tutto il paese. Ci siamo dati delle tappe da osservare, per non arrivare sprovveduti alla scadenza elettorale. Il programma ed il nome del nuova lista verranno decisi tutti insieme, con i nuovi arrivati, entro settembre. Per fine anno, sempre tutti insieme, decideremo chi sarà il candidato a sindaco e la lista dei candidati a consigliere comunale. Tutti però avranno un ruolo nella lista, che non “morirà” dopo le elezioni, ma continuerà ad essere un punto di riferimento per gli amministratori eletti. L’appello è dunque rivolto a tutti gli interessati. Contattate i nostri consiglieri comunali Dutto e Borello e verrete invitati alle riunioni, che d’ora in poi si svolgeranno mensilmente».

L’assemblea dei sostenitori della lista ha preso atto «dei tanti cambiamenti intercorsi a Lauriano e Piazzo dal 2002 ad oggi e delle conseguente necessità di rappresentare la popolazione di recente insediamento oppure chi non si è mai interessato di cosa pubblica».

I consiglieri Dutto e Borello hanno sottolineato che «svolgere il ruolo di consiglieri di minoranza, con un sistema elettorale maggioritario come quello dei Comuni, è molto difficile, poiché la gran parte dei poteri compete alla Giunta. Il Consiglio comunale, a cui spettano compiti di programmazione, viene spesso svilito da molto rade e rapide convocazioni e dalla mancanza di volontà della Giunta Casa di approfondire i temi e coinvolgere i consiglieri comunali. Basti pensare che, a differenza di quando governava la nostra lista, l’attuale maggioranza non convoca la riunione dei capigruppo consiliari, in preparazione della seduta del Consiglio comunale. Tutto viene deciso nell’ufficio del sindaco, senza alcun confronto costruttivo con i consiglieri di minoranza».

Nel merito della gestione del paese, i consiglieri si limitano a sottolineare che «le condizioni in cui versano Lauriano e Piazzo sono sotto gli occhi di tutti. Questa Amministrazione ha desertificato il paese, sotto ogni profilo: associativo, economico e sociale. A parte le molteplici cariche ed il premi ottenuti dal sindaco, per il paese che cosa ha fatto questa Giunta? Non è neanche riuscita a svolgere bene l’ordinaria amministrazione, si pensi alla nostra recente interrogazione su gli anziani che aspettano al freddo per entrare in ambulatorio. L’elenco delle cose che non vanno è lungo e ci viene segnalato ogni giorno dai cittadini, basta dare un’occhiata alla pagina Facebook della lista per rendersene conto. Siamo dell’opinione che un sindaco deve pensare a risolvere i problemi, non a fare collezione di cariche. E poi pensiamo che fare il sindaco non dovrebbe essere un mestiere, ma un’opera a favore dei cittadini».

Frediano Dutto e Adriano Borello

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

GROSCAVALLO. CAI al lavoro per il ripristino del sentiero 309

Domenica 14 luglio ventidue volontari dei CAI Torino, CAI Lanzo, CAI Venaria e CAI UGET …

MEZZENILE-BALME. Il Bivacco Gandolfo intitolato anche a Franco Giuliano

È stato intitolato anche all’alpinista di Mezzenile Franco Giuliano, che ha perso la vita nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *