Home / Dai Comuni / LAURIANO. Degrado ed abbandono al cimitero della frazione Piazzo
In foto la panchina all’ingresso del cimitero completamente avvolta dalla vegetazione

LAURIANO. Degrado ed abbandono al cimitero della frazione Piazzo

Degrado e abbandono al cimitero di Piazzo.

E’ la denuncia che il gruppo consiliare di opposizione “Lauriano e Piazzo Domani” ha presentato sulla scrivania della sindaca Matilde Casa attraverso un’interrogazione.

Un gruppo di piazzesi, tra cui alcuni anziani, hanno segnalato la precaria situazione esistente nell’area di ingresso del cimitero di Piazzo – spiegano i consiglieri comunali Emmanuele Serlenga, Renato Dutto ed Andrea Sacchi -. Al termine del viale che porta al cimitero, vicino al rubinetto dell’acqua (decantata dal cartello firmato dal benefattore Angelo Zoppo) c’era una panchina, molto utile per consentire, in particolare alle persone anziane, di riposarsi dopo aver compiuto una considerevole passeggiata dalla frazione al cimitero. Attualmente, la panchina (evidentemente divelta, si presume da qualche vandalo) si trova avvolta dalla vegetazione”.

“Di fronte all’ingresso del cimitero – proseguono – di fianco al cippo che ricorda i caduti di tutte le guerre, con i nomi dei caduti ormai molto lisi, c’è una panchina, che però non è fissata a terra e quindi può essere pericolosa per coloro che, non avvedendosene, possano appoggiarsi allo schienale e perdere l’equilibrio, tenuto conto che proprio dietro la panchina c’è un dislivello del terreno. Il cancello d’ingresso del cimitero, poi, che reca un cartello con gli orari di apertura e chiusura stagionali, di fatto è sempre aperto, perché il meccanismo di apertura e chiusura automatica non risulta funzionante”.

Alla luce di questa criticità, i consiglieri di opposizione chiedono che l’amministrazione comunale “provveda al più presto a ripristinare la panchina accanto al rubinetto dell’acqua”, “fissi al più presto la panchina di fianco al cippo dei caduti di tutte le guerre”,  “provveda al più presto a restaurare le lettere dei nomi dei caduti, in modo da renderle leggibili ed onorare degnamente chi combatté per la Patria e la Libertà” e che “provveda al più presto a ripristinare il meccanismo di apertura e chiusura automatica del cancello del cimitero di Piazzo Libertà”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Ospedale: i lavori non si fanno Nessuna difesa per il Covid…

Finalmente la Regione Piemonte fa chiarezza sul nuovo reparto di terapia sub-intensiva dell’Ospedale di Ivrea.  …

IVREA. Carnevale sì o Carnevale no? Si deciderà entro il 14 ottobre!

La notizia è questa. Entro il 14 di ottobre si deciderà,  se organizzare o meno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *