Home / Eventi / Altri Eventi / LANZO_CANAVESE – Sarà “Ceramics in love” per Castellamonte: esposizione dal 18 agosto al 2 settembre
Ceramica
Ceramica

LANZO_CANAVESE – Sarà “Ceramics in love” per Castellamonte: esposizione dal 18 agosto al 2 settembre

Ci sarà anche Elisa Giampietro, la ceramista che per il Comitato Ponte del Diavolo ha realizzato le formelle dedicate alle poesie di Ines Poggetto tra gli espositori della 58esima edizione della Mostra della Ceramica di Castellamonte che si svolgerà quest’anno dal 18 agosto al 2 settembre, puntando a diventare l’evento clou dell’estate Canavesana. E per il secondo anno consecutivo, il Sindaco Pasquale Mazza, ha confermato Giuseppe Bertero alla direzione artistica della mostra che verrà allestita intorno al tema guida del concorso internazionale “Ceramics in love” voluto proprio da Bertero. Soddisfatta CNA Torino che nel confermare il proprio sostegno alla Mostra della Ceramica ha riconosciuto all’amministrazione comunale “il grande merito di avere le idee chiare sul da farsi” e di consentire ad artigiani ed artisti di prepararsi per tempo con un progetto espositivo dichiarato e dettagliato già a febbraio. “Il concorso – spiega Bertero – si prefigge di valorizzare l’arte della ceramica in tutti i suoi aspetti, tutte le sue tecniche e destinazioni d’uso, dalle sculture e dal design all’artigianato, senza dimenticare, trattandosi della città di Castellamonte, del suo oggetto più famoso: la stufa”. In questo senso, “Ceramics in love” è rivolto ad artisti italiani e stranieri che intendono esprimere le loro più libere ed autonome esperienze estetiche e tecnologiche nel campo dell’arte ceramica; a chi ama e trova per mezzo della ceramica la fonte di ispirazione, mostrando nel contempo gli aspetti più interessanti della contemporaneità del proprio fare artistico. Ogni artista potrà presentare un solo lavoro, progettato e realizzato anche con più elementi. La giuria del concorso sarà presieduta dall’artista piemontese di fama internazionale Ugo Nespolo. Il vincitore si aggiudicherà un riconoscimento in denaro di 3 mila euro; al secondo e al terzo andranno rispettivamente 2500 e 500 euro, ma a questi premi ufficiali potrebbero affiancarsene altri voluti da sponsor privati. Tutte le opere che verranno considerate meritevoli saranno esposte all’interno dello storico Palazzo Botton e del centro congressi Martinetti di Castellamonte, mentre ai tre vincitori verrà riservata un’apposita sezione di Palazzo Botton. Tre le location espositive della Mostra della Ceramica edizione 2018: il Centro Congressi Martinetti, Palazzo Botton e il Liceo Faccio temporaneamente diretto dal vulcanico professor Antonio Balestra che insieme a Bertero curerà un concorso rivolto agli studenti del liceo per apportare miglioramenti estetici nel centro congressi Martinetti in raccordo con i laboratori ceramici di Castellamonte. Agli studenti sarà chiesto di progettare degli elementi stilistici in ceramica che verranno poi realizzati tramite un bando da un laboratorio di Castellamonte a spese del Comune. Confermata al Martinetti anche la Mostra del gioiello ceramico curata da CNA Federmoda e giunta alla sua ottava edizione. Bertero riporterà alla luce anche i famosi fischietti in ceramica del Maestro Clizia, al secolo Mario Giani, custoditi negli archivi di Palazzo Botton: verranno molto probabilmente esposti nella vecchia sala del Consiglio comunale di Castellamonte. L’obiettivo degli organizzatori è quello di superare la soglia dei 10 mila visitatori, dopo gli 8 mila dell’edizione 2017.

Commenti

Blogger: Vitaliano Alessio Stefanoni

Vitaliano Alessio Stefanoni
Dalla città metropolitana

Leggi anche

Sapienza e intelligenza.

Sapienza e intelligenza. L’amico Automedonte, mi ha telefonato chiedendomi come stavo e, poi a bruciapelo …

CHIVASSO. Joe T Vannelli suona al Canale Cavour per il “Live On Tour”

Location sempre più strabilianti e fuori dagli schemi quelle che vedono protagonista Joe T Vannelli, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *