Home / BLOG / LANZO – La poesia torna a incantare la città

LANZO – La poesia torna a incantare la città

 

Dieci libri di poesia contemporanea: sono il recente dono della casa editrice Libereria (www.libereria2017.com) alla Biblioteca civica di Lanzo Torinese, giunto per mano di uno dei suoi autori piu’ noti sul nostro territorio, Gianluca Sonnessa che proprio con Libereria lo scorso anno ha pubblicato i suoi “Pensieri sparsi di un pendolare assonnato”. Entro la prossima settimana i volumi saranno schedulati e pronti per essere presi in prestito, andando ad alimentare la già ricca dotazione di testi di poesia della Biblioteca Augusto Cavallari Murat grazie, in particolare, al Fondo Marziano Guglielminetti e alla donazione, avvenuta nell’autunno 2017 di circa 300 volumi da parte di Roberto Mestrone, Presidente del Circolo Iplac e ideatore del Premio letterario internazionale Voci-Città di Roma. Ma diamo un nome ai poeti emergenti che sono i veri protagonisti di questa nuova donazione alla biblioteca di Lanzo: Adriana Bertani (Immagina), Luigi Costantino (Considera l’intenzione), Franco Iai (Sono una quercia madida di brina), Federico Morando (L’Atlante dei silenzi), Luca Oggero (Versi di un animale bipede), Benedetta Pati (Unaltrogiorno), Gianluca Sonnessa (Pensieri sparsi…), Gianantonio Turotti (Ricordi di un diversamente giovane), Alessandro Mazzà (Ne varietur), Marco Zanni (Mi stupirei). A nome del Consiglio di Biblioteca mi sento di dire grazie alla casa editrice e a Gianluca per questo omaggio che ci fa onore perché significa che siamo diventati un punto di riferimento per un consistente gruppo di autori emergenti. E a questo proposito non posso che invitare tutti i nostri utenti a venire a consultare questi nuovi volumi, ricordando che la poesia a Lanzo è viva piu’ che mai.

#innamoratidilanzo

Commenti

Blogger: Vitaliano Alessio Stefanoni

Vitaliano Alessio Stefanoni
Dalla città metropolitana

Leggi anche

CHIVASSO. Che fine ha fatto il “Mercà d’la Tola”?

C’è qualcosa che non torna, nell’agenda delle priorità che s’è data l’amministrazione comunale targata Claudio …

Da centauro a stella!

Da centauro a stella! Figlio di Crono, quindi fratello di Zeus, Chirone era il più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *