Home / Dai Comuni / LANZO. Giovane pestato sulla Torino-Ceres da alcuni coetanei
GTT
GTT

LANZO. Giovane pestato sulla Torino-Ceres da alcuni coetanei

Aggredito e pestato a sangue da altri giovani. Senza un particolare motivo. Quanto successo alcuni giorni fa su una carrozza della linea ferroviaria Gtt della Torino-Ceres ha davvero dell’incredibile e fa tornare d’attualità il problema della sicurezza sui mezzi pubblici, tram, autobus o treni che dir si voglia.

La vittima è un ragazzo di 19 anni, studente residente a Lanzo. Il giovane era salito a bordo del treno attorno alle 18.15 alla stazione di Torino Dora. Si era seduto sull’ultima carrozza a disposizione, dopo essere riuscito a prenderlo al volo, viste le corse fatte dal centro di Torino, dall’Università. All’improvviso si avvicinano due ragazzi ed una ragazza, con molta probabilità sotto l’effetto o di alcol o sostanze stupefacenti. Forse per paura, forse per voler restare da solo, il 19enne si alza e decide di cambiare posto. Ma i tre, di tutta risposta, lo seguono e iniziano a denigrarlo con epiteti molto pesanti. Finita qui? E invece no. Perchè i tre fanno di peggio, perdono la bussola e iniziano a pestarlo, a prenderlo a calci e pugni su tutto il corpo, testa compresa. Un’azione di una violenza inaudita, in stile “Arancia Meccanica”, compiuta dai tre con la consapevolezza che nessuno poteva dire nulla. Nessuno poteva intervenire. Perché il treno era in movimento e su quella carrozza, di vecchia generazione, non c’era nessuno. Neanche un controllore. Solo una volta arrivati a Cirié si scopre il dramma. Perché nella città dei D’Oria sale una impiegata di 26 anni che appena ha visto il giovane grondante di sangue si è messa ad urlare, facendo scattare l’allarme. Prima il capotreno e poi il capostazione del Gtt decidono di chiamare il 118 e i carabinieri. Sul posto arrivano i militari della stazione di Mathi. Dopo averlo stabilizzato, viene portato al pronto soccorso di Cirié, dove i medici lo hanno giudicato guaribile in una quindicina di giorni.

Ora spetterà ai carabinieri trovare i responsabili. In queste ore sono stati visionati i filmati del sistema di sorveglianza della linea ferroviaria Torino-Ceres, in particolare delle fermate Torino Dora e Ciriè.  Ma uno degli autori è già stato trovato: si tratta di un 18enne di Corio, indagato in stato di libertà per lesioni personali. E’ stato smascherato proprio grazie alle telecamere della stazione di Cirié. Il giovane ha già avuto problemi con la giustizia per possesso di sostanze stupefacenti e rissa.

Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

tampone

TRINO. Tamponi rapidi all’Rsa, 27 ospiti positivi al Covid

Il sindaco di Trino, Daniele Pane, ha comunicato gli esiti dei tamponi rapidi eseguiti in …

LANZO. Traffico di nuovo in tilt, due chilometri di coda per fare il tampone

Ancora code e disagi a Lanzo per l’esecuzione dei tamponi nell’hot-spot aperto dall’Asl To4 all’ospedale, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *