Home / Dai Comuni / LANZO. Bonomo, Pd: “La Regione penalizza le Valli di Lanzo”
ospedale lanzo coronavirus
L'ospedale di Lanzo

LANZO. Bonomo, Pd: “La Regione penalizza le Valli di Lanzo”

Bisognerà attendere fino a Ferragosto per la riapertura del pronto soccorso dell’ospedale ex Mauriziano di Lanzo, chiuso dallo scorso 22 marzo in considerazione dello stato di emergenza sanitaria da Covid-19: comincia così una nota diffusa da Francesca Bonomo, deputata canavesava del Pd.

“Altri quindici giorni di ritardo – è il commento – rispetto al precedente trionfalistico annuncio da parte della Regione. Speriamo sia davvero la volta buona, perché le Valli di Lanzo non possono continuare a restare senza un servizio fondamentale, ancor di più in un periodo, quello estivo, in cui c’è una forte presenza turistica nei Comuni montani.

Ancora una volta i fatti dimostrano come le scelte della Giunta di centrodestra vadano a penalizzare ancora una volta questo territorio, evidentemente considerato marginale dalla Lega e dai suoi alleati”. “Più di un mese fa – aggiunge il consigliere regionale Daniele Valle – ho presentato una interrogazione all’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, per capire a che punto è la procedura d’acquisto dell’ospedale da parte della Regione, ma non mi è mai stata data risposta. Il presidio sanitario di Lanzo rappresenta un punto di riferimento fondamentale per tutte le Valli e non solo, ad esempio per la presenza del centro per i disturbi dell’alimentazione attivo dal 2014 e della nuova Tac.

Non è possibile lasciare nell’incertezza una realtà così importante, visto anche un investimento pubblico non indifferente”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

L'allenatore del Caselle Volley di B2 Sebastian Perrotta

VOLLEY. Tante riconferme nelle fila del Caselle Volley di serie B2 femminile

Pioggia di conferme in casa Caselle Volley. Partiamo dallo staff tecnico e dalla permanenza sulla …

VALCHIUSELLA. Concerti di campane per l’Assunta e San Rocco

Il 15 e 16 agosto in Valchiusella, in occasione delle feste dell’Assunta e di San …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *