Home / Dai Comuni / LANZO. Arte e storia con il Lions Club
La premiazione mercoledì scorso a LanzoIncontra

LANZO. Arte e storia con il Lions Club

“La storia dell’arte e l’arte nella storia”. La premiazione della bella iniziativa indetta dal  Lions Club Valli di Lanzo, volta a far conoscere ai ragazzi delle medie del circondario l’arte del luogo, purtroppo non ha ottenuto la partecipazione sperata, nonostante l’entusiastica adesione al concorso. Infatti, alla consegna dei premi per i progetti migliori, avvenuta mercoledì 30 maggio a LanzoIncontra, non si è presentato il secondo classificato, ovvero l’Istituto Comprensivo di Ciriè 1, comprendente le scuole medie “A. Viola” e “N. Costa”, che avrebbe dovuto riscuotere un premio da 200 euro, oltre alle congratulazioni del presidente dell’associazione Carlo Borgarello.

L’iniziativa, dedicata alle scuole Medie del Ciriacese e delle Valli di Lanzo, consisteva nella ricerca e nella creazione di progetti riguardanti la i beni artistici del territorio, valutandone lo stato di conservazione, il valore e la collocazione storica. “Il fine – racconta il dottor Francesco Donalisio, responsabile e presentatore del concorso  era sensibilizzare i ragazzi, stimolandoli a conoscere l’arte del territori e a comprendere  che l’arte è la nostra materia prima, la nostra memoria. Il fine è stato quello di portare a conoscenza sia le opere più integre, sia quelle in condizioni peggiori: questo perché ogni segnalazione è uno stimolo per noi del Lions Club ad agire e intervenire, restaurando laddove possibile”.

Nonostante il magro pubblico, gli altri premi sono stati accolti con gioia, a partire dal terzo premio di 150 euro a pari merito per la scuola media di San Carlo Canavese, distintasi per il taglio moderno dato al progetto, e l’istituto comprensivo “G. Cena” di Lanzo. Per il primo premio, invece, ha trionfato la scuola media L. Murialdo di Ceres. La pergamena, consegnata direttamente al dirigente scolastico Vilma Maria Teresa Pont dal presidente, conteneva la cifra di 500 euro, ricco premio per un progetto innovativo. E si è visto l’orgoglio negli occhi di Salvatore Coniglio, il docente che ha curato il progetto, mentre parlava del suo, anzi, del loro “piccolo libro d’artista” sulle Valli di Lanzo. “Abbiamo voluto fare una raccolta della storia dell’arte del territorio, utilizzando le foto scattate dai ragazzi – racconta Coniglio -. Per rendere le pagine un po’ più antiche abbiamo usato il caffè, perché ricorda l’odore della corteccia del timo piemontese quando piove. E poi il giallo, perché mi ricorda il sole della Calabria, la mia terra: mi è sembrato un bel modo per unire due realtà lontane”. “E’ stato bello notare che il progetto vincente abbia raggiunto tutti e due gli obiettivi preposti – ha dichiarato Giuseppe Noveroovvero il far conoscere l’arte del nostro territorio e, soprattutto,promuovere una rielaborazione originale della conoscenza”.

Dobbiamo puntare sui giovani – conclude Francesco Donalisio – ci auguriamo che il Lions Club in futuro possa ancora lavorare con le nuove  generazioni, soprattutto per insegnare loro ad essere orgogliosi della loro terra”.

Il prossimo appuntamento sul territorio patrocinato dal Lions Club sarà il 15 giugno al Palazzo D’Oria di Ciriè, in occasione della premiazione del concorso sulle ville storiche che ha visto la partecipazione degli Istituti Tecnici, fra cui l’E. Fermi di Ciriè.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Si rifiuta di mettere mascherina in treno, multata da Polfer

E’ intervenuta la polizia ferroviaria, oggi pomeriggio, alla stazione di Chivasso per una passeggera del …

Covid: un caso a Leini, chiuse per precauzione 2 scuole

Comune di Leini e direzione didattica hanno deciso la chiusura della scuola media Casalegno e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *