Home / Piemonte / Lamporo. Qui il primato per gli incassi delle multe

Lamporo. Qui il primato per gli incassi delle multe

I numeri non sbagliano. E’ Lamporo il paese dove viene fatto il maggior numero di multe nel vercellese.

Openpolis, il portale internet che si occupa di raccogliere tutti i dati statistici dei comuni d’Italia, ha fatto un confronto tra i bilanci consuntivi 2014 (gli ultimi disponibili) dei diversi comuni ed ha stilato una classifica su quali sono le amministrazioni che incassano di più per le violazioni al codice della strada.

Con nemmeno 600 anime e 99,27 euro di multa a cranio, il paesello di Claudio Preti domina la classifica della provincia di Vercelli, piazzandosi al primo posto.

Una posizione di tutto riguardo, la occupa anche se si guarda la lista dei 1177 comuni che compongono il Piemonte. Con la sua dodicesima posizione, Lamporo si piazza comunque in una posizione di tutto “rispetto”, si fa per dire.

Colpa dei cittadini spericolati al volante o dei vigili dalla “multa facile”?

Difficile dirlo. Per farsi un’idea di quale sia l’andazzo, è sufficiente dare un’occhiata a cosa succede negli altri comuni della bassa.

Quarto posto a livello provinciale e 66esimo regionale, per Borgo d’Ale che, con 2500 abitanti e poco più, frutta alle casse comunali 56.492 euro all’anno solo per le sanzioni amministrative. Divisi per il numero di cittadini fanno 21,79 euro a testa.

Seguono a ruota, il capoluogo Vercelli che occupa in classifica la posizione numero 82, e Santhià che si trova alla 168esimo posto.

Dall’altro lato, ad essere sul podio per il numero più basso di infrazioni, è Moncrivello. Che, nella classifica, a livello regionale occupa la 598esima posizione.

Bene anche per Trino e Saluggia. Con 26.237 euro all’anno e 3,50 euro pro capite, il comune di Alessandro Portinaro si piazza 254esimo.

Possono tirare un sospiro di sollievi anche i saluggesi. Qui, per le multe, si versano all’amministrazione 2,17 euro a persona…

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

SETTIMO T.SE. Prelievo Fidas per giovedì 4 giugno solo con prenotazione

La sezione Fidas donatori sangue ha fissato per giovedì 4 giugno una raccolta di sangue …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *