Home / BLOG / La donazione plasma

La donazione plasma

La donazione plasma
Oggi parlo del plasma dal caratteristico colore giallo paglierino, composto per il 90% da acqua, in cui sono disciolti sali e proteine plasmatiche. Tra queste, albumina, fibrinogeno, fattore VIII, fattore IX e immunoglobuline, detti plasmaderivati, si possono ottenere dal sangue grazie ad un processo detto frazionamento. Tra le sue numerose funzioni vi è quella di mezzo di scambio di minerali essenziali ed il mantenimento del Ph del nostro corpo. Il plasma e i suoi derivati vengono comunemente somministrati a pazienti traumatizzati e pazienti con malattie epatiche gravi. La donazione di plasma rientra tra quelle effettuate impiegando la procedura di aferesi. In questo caso ci si avvale di una apparecchiatura, chiamata Separatore Cellulare, che separa i diversi componenti del sangue in un circuito sterile, reinfondendo, poi, nel donatore i rimanenti tramite soluzione fisiologica. In questo modo è possibile prelevare soltanto il plasma, plasmaferesi. Una donazione di plasma da aferesi dura circa 40-50 minuti, e si dona fino ad un massimo i 600ml. Non prevedendo sempre il prelievo di globuli rossi e bianchi, in aferesi è possibile donare anche se la mattina della donazione si hanno valori di emoglobina lievemente più bassi di quelli richiesti per il sangue intero. Il plasma, inoltre, essendo costituito principalmente da acqua, si rigenera più velocemente. L’intervallo minimo tra una donazione di plasma e l’altra, quindi, è molto più breve ed è di 30 giorni sia per donne che per uomini. Se interessato cell. 3331714827, grazie
Favria, 10.07.2020 Giorgio Cortese

Nella vita quotidiana ci sono quelle emozioni che non sono banali, emozioni capaci di lasciare un’impronta tangibile nel mio piccolo animo e che li riconosco nel tempo, perché le ho messe nel libro dei ricordi più belli, quelli indimenticabili dentro lo scrigno del mio cuore

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

Cenestesi.

Cenestesi. La presenza di certe persone mi provoca nell’animo la cenestesi. Mi spiego la cenestesi …

CASALBORGONE. Il sindaco Cavallero vuol fare il promoter turistico

Pare che il sindaco Cavallero abbia finalmente imparato a scrivere, ormai le sue lettere a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *