Home / BLOG / Kofta (Polpette Mediorientali)
Kofta

Kofta (Polpette Mediorientali)

Per le polpette

Aglio 2 spicchi
Carne bovina trita 500 gr
Cipolle tritata 100 gr
Menta fresca 10 gr
Olio di oliva 5-6 cucchiai
Peperoncino fresco 1
Prezzemolo fresco 30 gr
Sale q.b.

Per la salsa

Aglio 1 spicchio
Olio di oliva 2 cucchiai
Origano secco q.b.
Pomodori polpa 800 gr

■ Preparazione

Laviamo il prezzemolo e la menta, tagliamo il peperoncino e togliamo i semini interni, tagliamo la cipolla a pezzettoni e mettiamo tutti questi ingredienti nel vaso del mixer; azioniamo qualche minuto in modo da ottenere un composto quasi cremoso. Uniamo anche il composto di menta-prezzemolo e cipolla e la carne trita e regoliamo di sale.

Amalgamiamo il tutto con le mani fino a ottenere un composto molto omogeneo. Con l’aiuto di un cucchiaio preleviamo parte dell’impasto e formiamo le polpette allungandole leggermente tra i palmi delle mani; scaldiamo 4-5 cucchiai di olio in una padella antiaderente larga e facciamo imbiondire uno spicchio di aglio; uniamo anche le polpette facendole dorare molto bene prima da un lato per circa 3-4 minuti, e poi girandole con una pinza anche dall’altro lato, devono cuocere per 10-12 minuti. Una volta rosolate completamente, teniamol da parte su un piatto in caldo. Nella stessa padella in cui abbiamo fatto rosolare le polpette, uniamo la polpa di pomodoro e un altro spicchio di aglio fresco; facciamo sobbollire un paio di minuti, e poi uniamo una manciata di origano secco. Uniamo anche le polpette e portiamole a cottura coperte e a fuoco dolce per altri 10-15 minuti. La kofta.

Fonte: https://www.facebook.com/LaForchettaRicette/

Cristiano Pane

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Dell’impiego ovvero dello Statuto dei lavoratori

Il professor Carlo Ossola (dovrebbero tremarmi le vene dei polsi solo a scriverne il nome), …

CHIVASSO. Come il Coronavirus ha influenzato la ristorazione: la parola a Claudio Panebianco

“E’ cominciato tutto a fine febbraio, quando ha iniziato a farsi sempre più pressante la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *