Home / Sport / Judo / JUDO. Nuovi capitoli della favola Akiyama
La squadra maschile dell' Akiyama Settimo
La squadra maschile dell' Akiyama Settimo

JUDO. Nuovi capitoli della favola Akiyama

L’ Akiyama Settimo scrive altre pagine importanti della sua storia. Nell’European Open di Tallinn, in Estonia, il sanmaurese Andrea Regis mette in bacheca un nuovo trofeo assicurandosi il successo finale nella categoria di peso dei 73 kg. L’azzurro conquista 4 vittorie, tra cui quella in semifinale sul Marco Maddaloni e quella nella finalissima ai danni del lettone Mihails Steinbuks, e va a cingere al collo con pieno merito una luccicante quanto bella medaglia d’oro. Passato il primo turno con un bye, Regis si sbarazza del finlandese Eetu Laamanen e va a vincere la pool C sconfiggendo il russo Feliks Galuaev. E’ quindi il turno della semifinale vinta contro l’altro azzurro Maddaloni e, soprattutto, della finalissima griffata dal successo su Steinbuks.  In gara sui tatami estoni anche il settimese Giovanni Carollo, di scena negli 81 kg. Per l’azzurro, fatale il primo incontro della pool B con l’israeliano Asaf Chen, costatogli l’eliminazione dalla competizione di Tallinn.
A Lignano Sabbiadoro, nel Campionato Italiano a squadre Junior-Senior, l’ Akiyama si è confermata sul gradino più alto del podio in campo maschile e in piazza d’onore tra le donne. Tra gli uomini, il titolo tricolore targato Akiyama è stato messo in cassaforte grazie al successo in finale sulla Scuola Judo Ceracchini Cagliari, team che nel 2013 si era piazzato al terzo posto. Due squadre civili, come anticipato si contendono il successo finale, ma una sola, l’ Akiyama, si conferma per la quarta volta sul tetto d’Italia con Matteo Piras, Daniel Lombardo, Ermes Tosolini, Luca Laurenzano, Alessandro Bergamo, Nicolas Mungai, Massimiliano Carollo e il ceco Lukas Krpalek,  autentico campione fortemente voluto da Pierangelo Toniolo e dal suo staff per completare e impreziosire la squadra settimese. Determinanti i successi di Tosolini, Carollo e del talento Krpalek.
In campo femminile si è replicata la finalissima dell’anno passato, con successo delle Fiamme Gialle proprio a spese dell’Akiyama. Sara Maria Romano ha portato subito avanti le settimesi, ma si è trattato di un fuoco di paglia. Niente da fare per la campionessa francese Treicy Ettiennar, per Francesca Busto ed Ilaria Peirano.
Per la cronaca, infine, da segnalare la medaglia di bronzo alle Fiamme Gialle e alle Fiamme Oro nella gara maschile ed alle Fiamme Oro ed all’Isao Okano Club 97 prova femminile di Lignano Sabbiadoro.

Commenti

Blogger: Glauco Malino

Glauco Malino
Tutti pazzi per lo sport

Leggi anche

Dynamic Sport-In Sport Ivrea

NUOTO. Dynamic Sport-In Sport si conferma nell’èlite regionale

Quarto posto di prestigio Palazzo del Nuoto di Torino per la Dynamic Sport-In Sport, impegnata …

VOLLEY. Pubblicati gli organici dei campionati nazionali

Il Settore Campionati della Federazione Italiana Pallavolo ha ufficializzato gli organici delle formazioni partecipanti ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *