Home / BLOG / IVREA. Un sindaco sceso da Ork: “Nano-nano…”
mork

IVREA. Un sindaco sceso da Ork: “Nano-nano…”

Il colmo dei colmi per un’amministrazione comunale di centrodestra guidata da un sindaco di centrosinistra? Ed è il sindaco che vota favorevolmente una mozione del Partito Democratico a sua volta bocciata dalla maggioranza di governo. Un caso da manuale e che potrebbe fare scuola non foss’altro che nel testo si chiedeva un suo impegno, preciso e puntuale, com’è d’abitudine fare in tutte le mozioni.

E’ successo l’altra settimana, in consiglio comunale, e si parlava di liberalizzazione autostrada, ponte dei preti e traforo Montenavale. Considerando che sul traforo la maggioranza ha detto “no” e il sindaco “sì”, c’è da chiedersi quale lettura se ne può ricavare. Il voto del sindaco significa che il sindaco si impegna a prescindere? Che quando il sindaco non ha problemi a “impegnarsi”   il voto della maggioranza non conta o l’esatto contrario?

Lorsignori ci scusino per lo scioglilingua ma il problema è tutto fuorchè di di lana caprina, giacchè non si capisce come possano dei consiglieri comunali obbligare un sindaco a occuparsi o a non occuparsi di determinati argomenti.

Di sicuro quel che è venuto fuori, chiaro come la luce del sole, è che al sindaco questo Pd che siede tra le file dell’opposizione piace un sacco, più di quanto il Pd piaccia al Pd, anche quando lo accusano di essere il “peggior reazionario”  mai visto in Municipio (vicenda Povolo, ndr). Prende la parola Perinetti e a Sertoli  gli si illuminano gli occhi. Parla   il professore Mauro Salizzoni e Sertoli va in estasi, come in preda ad una crisi mistica. Li ascolta e poi neanche fosse telecomandato, ecco il braccio e la manina che van su, su, su fino sopra alla sua testa.

Lascia o raddoppia, l’altra sera Sertoli si è addirittura doppiato, dicedo “sì”, quindi condividendo in toto, anche l’ordine del giorno portato in aula dal consigliere Gabriella Colosso contro il decreto “Pillon”. Lo ha votato lui e si è portato a spasso come la bela maria pure Tony Cuomo e il presidente del consiglio Diego Borla. Risultato? Otto a favore su sedici. Insomma, poco ci è mancato che passasse un punto all’ordine del giorno su cui la sua maggioranza aveva appena dichiarato il voto di astensione….

Ora delle due l’una. O Sertoli sta meditando di mettere su una maggioranza alternativa e allora si alzino le braccia in cielo in segno di arresa. Oppure ci sta inviando dei messaggi ancora tutti da decifrare, come fosse un marziano. Non chiediamo poi perchè ha cominciato a salutare allargando indice e anulare, come in “Nano-Nano”, celebre serie televisiva di tanti  anni fa. Dal pianeta terra è tutto, da Marte, anzi da Ork, non si sa…

Liborio La Mattina

Commenti

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

IVREA. Laboratori lager, 150 euro mese per lavorare come schiavi

Condizioni di lavoro disumane, paghe da fame, turni massacranti. Una trentina di operai, cinesi, italiani …

il tribunale di Ivrea

IVREA. Processo Panamera: chieste condanne da 12 a 2 anni di carcere

Condanne da 12 a 2 anni di reclusione. Sono queste le richieste di pena formulate …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *