Home / BLOG / IVREA. Restiamo umani
LA TABACCHERIA

IVREA. Restiamo umani

Quando accadono eventi drammatici come quello del tentato furto ad una tabaccheria di Pavone Canavese, costato la vita ad un giovanissimo ragazzo moldavo, probabilmente il silenzio sarebbe la migliore soluzione; almeno fino quando gli organi competenti non abbiano fatto chiarezza sull’accaduto e la giustizia non abbia fatto il suo corso. A maggior ragione silenzio e cautela dovrebbero essere utilizzati da chi riveste ruoli istituzionali, e quindi pubblici, nel tentativo di smorzare i toni e di far passare la discussione dalla pancia alla testa.

Sei arrivato fin qui

Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso la rete, senza dover pagare nulla. La verità è che fare informazione e farla bene, essere liberi e indipendenti, ha un costo e non sempre della “rete” ci si può fidare. Se ci leggi e ti piace quello che noi scriviamo puoi aiutarci a continuare a fare il nostro lavoro per il prezzo di un caffè alla settimana. E se credi che l’informazioni sia anche uno strumento di libertà puoi aiutarci come “sostenitore” abbonandoti a “La Voce Più”.

Infinitamente grazie,
Liborio La Mattina
Direttore Responsabile La Voce

Blogger: Francesco Comotto

Francesco Comotto
Viviamo Ivrea

Leggi anche

IVREA. Dalla Ico-Valley alla Cape Canaveral Valley, una super cazzola tira l’altra….

L’idea è questa. Una stazione missilistica per trasformare il Canavese nel centro mondiale dell’esplorazione spaziale …

IVREA. L’Ordine chiuderà la porta al Generale Ceratti?

Ordine della Mugnaia off-limit per il generale Vincenzo Ceratti. La scorsa settimana l’assemblea degli iscritti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *