Home / Eventi / IVREA. Organalia, arriva Massimo Gabba e propone Wagner in San Lorenzo
Duo Isakar

IVREA. Organalia, arriva Massimo Gabba e propone Wagner in San Lorenzo

La rassegna musicale Organalia 2018, patrocinata e sostenuta dalla Città Metropolitana di Torino, ritornerà ad Ivrea con un concerto d’organo in programma venerdì 11 maggio alle 21 nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo martire, in corso Massimo d’Azeglio 71. Alla consolle dell’organo costruito da Giuseppe Mola nel 1901, siederà il maestro casalese Massimo Gabba, docente di organo e composizione organistica al Conservatorio di Trapani. Il programma del concerto si aprirà nel nome di Richard Wagner, compositore che non ha scritto nulla per l’organo, ma che è stato trascritto per questo strumento da alcuni importanti compositori, come Edwin Lemare, a cui Massimo Gabba ha dedicato un CD con il marchio Elegia (www.elegiaclassics.com). Il brano d’inizio sarà la Marcia dall’opera “Tannhäuser”, a cui farà seguito un’altra pagina romantica, il “Preludio e Fuga in Sol maggiore” opera 37 numero 1 di Felix Mendelssohn. Gabba eseguirà poi una Sonata in Re maggiore di Vincenzo Petrali e il meraviglioso “Chant du soir” di Marco Enrico Bossi. Non potranno mancare in una serata organistica eporediese le composizioni del canavesano Pietro Alessandro Yon, di cui Gabba ha registrato due CD con il marchio Elegia. Il pubblico potrà riascoltare la “Marche pastorale” e l’”Humoresque”. La conclusione sarà affidata alla “Sortie” di Lefebure-Wely. L’ingresso al concerto sarà come sempre ad offerta libera. La serata è organizzata in collaborazione con la Città di Ivrea nell’ambito del progetto “Ivrea Città Industriale del XX secolo” e con il sostegno della Fondazione Guelpa.

Sabato 12 maggio alle 21 Organalia farà per la prima volta tappa a San Carlo Canavese nella chiesa parrocchiale di San Carlo Borromeo, in strada Cirié 2, con il concerto “Echi di gioia” per saxofono e organo, di cui saranno protagonisti i coniugi Isabella Stabio ai sassofoni e Carmelo Luca Sambataro all’organo. I due musicisti, molto noti nel Ciriacese e nelle Valli di Lanzo, hanno costituito nel 2015 il Duo Isakar, che alterna la formazione di saxofono con pianoforte con quelle di saxofono con organo e flauti dolci con clavicembalo. Il duo cameristico propone un repertorio che spazia dalla musica antica alle composizioni contemporanee più recenti ed ha partecipato a numerose rassegne concertistiche in Italia e all’estero, tra cui World Saxophone Congress di Strasburgo nel 2015, il Festival delle Nazioni a Roma nel 2016, il Festival EurSax 2017 ad Oporto e la rassegna “Canne al Vento” a Bolzano nel 2017. In tutte queste occasioni i coniugi musicisti hanno eseguito in prima assoluta composizioni originali di Luca Sambataro. Al Duo Isakar sono stati dedicati alcuni brani dei compositori Ilio Volante e Andrea Vezzoli. Alcuni anni or sono Isabella Stabio ha registrato per il marchio Elegia un CD dedicato ad Astor Piazzolla. L’organo della Chiesa parrocchiale di San Carlo Borromeo è stato probabilmente costruito negli anni ’30 del secolo scorso dall’organaro torinese Giacomo Bollito. Negli anni ’60-’70 del ‘900 l’organaro Renzo Rosso operò diverse modifiche allo strumento. Il concerto è intitolato “Echi di gioia” poiché sviluppa la tematica prendendo spunto dal brano di Hans André Stamm (compositore contemporaneo che è stato anche ospite di Organalia alcuni anni or sono) intitolato “Echoes of Joy”. A seguire si potranno ascoltare composizioni di Enrico Pasini (“Scherzo–Fantasia in Do maggiore”), Jean-Baptiste Singelee (“Septième Solo de Concert” opera 93 e Concerto opera 57), Niccolò Paganini (Capriccio numero 24 e “Carnevale di Venezia” opera 10), Johann Sebastian Bach (“Toccata e Fuga in Re minore” BWV 565 e “Jesu Bleibet meine Freude” BWV 147), Gabriel Faurė(“Sicilienne” opera 78 e “Pavane”), Béla Bartók (“Danze Rumene”) e Dmitrij Šostakovič (“The Second Waltz”). Il concerto è organizzato in collaborazione e con il sostegno del Comune di San Carlo Canavese.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Mirko Battuello

Coronavirus. Mirko Battuello e Francesca Blatto invitano a ballare

L’iniziativa è di Francesca Blotto, insegnante di danza e mamma di Matilde (7anni) e do …

Ospedale Ivrea

IVREA. Coronavirus: i grafici del contagio

A Ivrea la situazione è pressoché stabile: i cinque casi in più che si segnalano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *