Home / Torino e Provincia / Ivrea / IVREA. Olivetti: preoccupanti dichiarazioni di Pentenero
Pentenero Gianna
Gianna Pentenero

IVREA. Olivetti: preoccupanti dichiarazioni di Pentenero

Preoccupante l’intervento dell’assessora Pentenero di ieri sera all’incontro organizzato dalla Fiom sulla crisi Olivetti e di tutto il comparto industriale già ad essa legato nell’eporediese. L’assessora regionale al Lavoro ha esordito dichiarando di non aver letto il piano industriale proposto dai vertici Telecom per Olivetti. E quindi di fatto non ha espresso la posizione della Regione in merito. Dice che stanno tentando di incontrare Telecom, ma questa ignora l’istituzione. Entrambi i fatti sono un bruttissimo segno per Ivrea e il lavoro nell’eporediese.

L’assessore ci ha poi anticipato i dati sull’occupazione in Piemonte lieta dell’aumento delle assunzioni e della riduzione del ricorso agli ammortizzatori sociali. Ed ha pure aggiunto che il nostro territorio non è di quelli che sta peggio. Un vero insulto portare questi dati come positivi ad una platea di lavoratori, cassintegrati, disoccupati, come quella di ieri in Santa Marta ad Ivrea. E’ chiaro che l’aumento delle assunzioni è solo legato al passaggio di lavoratori da contratti a termine veri al contratto a termine camuffato del jobs act, il cosiddetto “a tutele crescenti” che fa risparmiare i contributi alle aziende, che potranno licenziare anche senza giusta causa il lavoratore quando vorranno. E la diminuzione degli ammortizzatori sociali altro non è che la fine degli stessi per molte aziende con lavoratori spesso in fascia di età superiore ai 50 anni che rimangono senza reddito di lavoro, né ammortizzatori e ancora lontani dalla pensione. I prossimi mesi ed anni saranno drammatici per il nostro territorio con l’aumentare di famiglie alle quali mancherà il sostentamento economico minimo.

Avremmo voluto sentir parlare di un piano regionale per il rilancio dell’occupazione, la conservazione delle competenze, il sostegno al reddito ed invece abbiamo sentito un silenzio doloroso, un silenzio che conferma lo scarso interesse reale dell’istituzione Regione e dal partito di maggioranza regionale per il nostro territorio. Lo dimostra anche la scelta su chi doveva rappresentare il Canavese nella neonata Città Metropolitana caduta non sul Sindaco di Ivrea, come sarebbe stato giusto essendo Ivrea uno dei principali centri dell’area, ma su un candidato più vicino alla maggioranza PD.

L’assessora ha anche detto di trovare strano che non si sia trovato in questi anni un management capace di gestire l’ICT ad Ivrea, dimenticando che Regione e Provincia, tutte a guida PD, non sono state a loro volta capaci di trovare un management capace per gestire le aziende informatiche pubbliche, come il CIC qui ad Ivrea, prossimo allo smembramento.

Lottare per trattenere ad Ivrea una realtà lavorativa Olivetti con prodotti ed investimenti, è una priorità, anche per il nostro piccolo Circolo che dà la sua solidarietà e appoggio alle lavoratrici e lavoratori Olivetti a alla Fiom che li difende e sostiene, ma questo non sarà sufficiente se tutto attorno ci sarà il deserto.

per il  Circolo PRC di Ivrea

la segretaria Cadigia Perini

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

Adriano Olivetti

IVREA. Ascea ‘gemellata’ con Ivrea per ricordare Adriano Olivetti

27 febbraio 1960: muore ad Aigle Adriano Olivetti. 27 febbraio 2020: a sessant’anni dalla sua …

IVREA. Ecco tutto il programma dello storico carnevale dal “giovedì grasso” al “mercoledì delle ceneri”

Giovedì 20 febbraio 2020 ore 09.00 Visita del Generale con lo Stato Maggiore, i Pifferi e Tamburi e gli Alfieri alle scuole …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *