Home / In provincia di Torino / IVREA. “La donna che visse tre volte”

IVREA. “La donna che visse tre volte”

Segnaliamo per Sabato 17 Giugno, alle ore 18.00, in Sala Santa Marta ad Ivrea, ad un incontro davvero speciale, dedicato alla diva del cinema Caterina Boratto. Originaria di una famiglia di Piverone, dagli anni ‘30 fino ai primi anni ‘80 fu contesa da grandissimi registi quali Guido Brignone, Mario Bonnard, Federico Fellini, Alessandro Blasetti, Alberto Sordi, Lina Wertmuller, Dino Risi, Sidney Pollack, Pier Paolo Pasolini, Ettore Scola e moltissimi altri. Sua figlia, Marina Ceratto, le ha dedicato un libro documentatissimo e intenso – <<Caterina Boratto, la donna che visse tre volte>> (edizioni Sabinae) – che presenterà ad Ivrea avvalendosi dei contributi fotografici e video di Fabio Sposini e di un intervento di Giorgio Campanaro.
Caterina Boratto
Caterina Boratto, (Torino 1915 – Roma 2010) apparteneva ad una famiglia canavesana originaria di Piverone. Nel 1937 diventò una star del cinema con il film “Vivere!” di Guido Brignone, a fianco del tenore Tito Schipa, che non ricambiato si innamorò perdutamente di lei. Il successo di questo film, unitamente al suo talento e alla sua distaccata e radiosa bellezza, gli valsero una scrittura per sette anni ad Hollywood da parte della Metro Goldwin Mayer, contratto pochi anni dopo interrotto dalle vicende belliche, che la costrinsero a rientrare a Torino anticipatamente. Nel 1944 sposò Armando Ceratto di Castellamonte, dal quale ebbe due figli, Marina e Paolo, ritirandosi momentaneamente dalle scene. Alla fine degli anni ’50, però,  tornerà a Roma, dove le porte del grande cinema si sarebbero ben presto riaperte per lei, con ruoli emblematici in “8 e ½” e “Giulietta degli spiriti” di Federico Fellini; in “Io, io, io…e gli altri” di Tommaso Blasetti; in “Ardenne 44: un inferno” di Sidney Pollack; in “Salò o le 120 giornate di Sodoma” di Pier Paolo Pasolini, per non citare che i più importanti. Nel 2015, nella ricorrenza del centenario della sua nascita, la figlia Marina Ceratto – a sua volta affermata attrice, critica cinematografica e giornalista – decide di pubblicare per le edizioni Sabinae “Caterina Boratto, la donna che visse tre volte”, affidando a pagine stupende il romanzo di guerra, d’amore, di cinema, di passioni, di musica e canzoni di una grande diva del cinema italiano.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Melammina: Waterloo dell’amministrazione

Ieri pomeriggio in sala consiliare per l'amministrazione di Claudio Castello è stata una Waterloo, un …

TORRAZZA. Amazon, dipendenti in pigiama contro il cancro infantile. Littizzetto madrina dell’evento

Una giornata speciale per Amazon nel centro di distribuzione di Torrazza Piemonte. Speciale come l'iniziativa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *