Home / In provincia di Torino / IVREA. Imputato per atti osceni al Bennet

IVREA. Imputato per atti osceni al Bennet

Imputato per atti osceni e circonvenzione di minore per aver chiesto 10 euro a due ragazzi prima di tirarsi giù i calzoni. A Luciano Gasparello, 80 anni, di Aosta la procura ha chiesto otto mesi di reclusione.

A ripercorrere l’episodio, venerdì, in aula, davanti al giudice Anna Mascolo, è stato un assistente in forza al Commissariato di polizia di Ivrea chiamato come teste della procura. I fatti risalgono al 23 febbraio 2013 al Bennet di Ivrea. L’assistente di polizia ha ricordato quell’intervento: “Ero in servizio con la volante e la centrale ci ha informati chè lìdue ragazzi avevano appena denunciano di essere stati molestati. Un romeno e un marocchino ci hanno poi detto che dentro Bennet erano stati avvicinati da una persona che si era anche versato della birra addosso e si era poi spaccato in testa la bottiglia. Prima di accompagnare i ragazzi in Commissariato abbiamo fatto un giro in auto per cercare quell’uomo e lo abbiamo trovato nei pressi della scuola Gramsci. Aveva dei tagli all’arcata sopracigliare. Ci ha detto che da Aosta era arrivato a Ivrea in treno e di essersersi procurato quella ferita in seguito ad una caduta”.

Luciano Gasparello a sua volta ha reso spontanee dichiarazioni: “Io non conosco chi mi accusa e non ho mai fatto quelle cose che diono. Io per andare in bagno devo svestirmi perché indosso una calzamaglia. Forse è per questo che mi incolpano di essermi spogliato”. 

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

IVREA. Partorire come a casa, ‘stanza Aurora’ all’ospedale

L’Asl To4 ha inaugurato, nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Ivrea, la Stanza …

Ospedale Regina Margherita

VENARIA. Avvelena figlio, poi tenta suicidio: madre era depressa

I pianti di suo figlio, il doverlo accudire, le sembravano una responsabilità insormontabile. Per questo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *