Home / BLOG / IVREA. I nuovi barbari
femminicidio

IVREA. I nuovi barbari

La sentenza della Corte d’Appello di Bologna che ha dimezzato la pena, da 30 a 16 anni, all’omicida, ex compagno da poco più di un mese, di Olga Matei ci sbatte per l’ennesima volta in faccia il livello di imbarbarimento della società del terzo millennio. Tutti abbiamo letto che l’attenuazione della pena è stata giustificata dal giudice per il fatto che si è trattato di una “tempesta emotiva” determinata dalla gelosia. Ciò che sconvolge è che questa aberrazione non è uscita da quattro chiacchiere al bar, ma dall’aula di un Tribunale della Repubblica.

Sei arrivato fin qui

Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso la rete, senza dover pagare nulla. La verità è che fare informazione e farla bene, essere liberi e indipendenti, ha un costo e non sempre della “rete” ci si può fidare. Se ci leggi e ti piace quello che noi scriviamo puoi aiutarci a continuare a fare il nostro lavoro per il prezzo di un caffè alla settimana. E se credi che l’informazioni sia anche uno strumento di libertà puoi aiutarci come “sostenitore” abbonandoti a “La Voce Più”.

Infinitamente grazie,
Liborio La Mattina
Direttore Responsabile La Voce

Blogger: Francesco Comotto

Francesco Comotto
Viviamo Ivrea

Leggi anche

GROSCAVALLO. CAI al lavoro per il ripristino del sentiero 309

Domenica 14 luglio ventidue volontari dei CAI Torino, CAI Lanzo, CAI Venaria e CAI UGET …

MEZZENILE-BALME. Il Bivacco Gandolfo intitolato anche a Franco Giuliano

È stato intitolato anche all’alpinista di Mezzenile Franco Giuliano, che ha perso la vita nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *