Home / In provincia di Torino / IVREA. Giro: domani tappa che ricorda molto il ‘Lombardia’

IVREA. Giro: domani tappa che ricorda molto il ‘Lombardia’

Come un ‘Lombardia’. La 15/a tappa del 102/o Giro d’Italia di ciclismo, in programma domani da Ivrea a Como, su un tracciato lungo 232 chilometri, precede il secondo e ultimo giorno di riposo. E’ un’altra tappa infernale, che chiude tre giorni intensissimi. I corridori attraverseranno Cantù ed Erba e, dopo 160 km completamente piatti, arriveranno a Pusiano e Asso per affrontare la discesa su Onno e il lungolago fino a Bellagio, dove inizierà la salita per il Ghisallo. Si tratta di un’ascesa che parte al km 165,1, è lunga 8,550 km con pendenze medie del 5,6%, massime del 14% e un dislivello di 482 metri; il Gran premio della montagna, dopo 173,7 km, è di 2/a Categoria, a 754 metri d’altezza.
Praticamente, un muro.
La successiva discesa molto veloce arriverà a Maglio da dove comincerà la salita della Colma di Sormano, un ‘muro’ posto al km 180, lungo 9,550 km, con una pendenza media del 6,6%, massima del 12. Il Gran premio della montagna di 2/a Categoria, è al km 189,6, a 1.124 metri d’altezza. La discesa che seguirà è in falsopiano nella prima parte, poi diventa impegnativa su Nesso, dove la corsa riprende la strada che porta a Como. Infine, i corridori affronteranno la dura salita verso Civiglio, a partire dal km 219,1, che è lunga 4,150 km, presenta pendenze medie del 9,6%, massima del 14, un dislivello di 405 metri: proprio in vetta la carreggiata si restringerà, prima dell’inizio della discesa verso Como. L’ultimo Gran premio della montagna è di 3/a Categoria, è situato a 613 metri d’altezza e arriverà dopo 223,3 km di corsa.
I traguardi volanti si troveranno a Busto Arsizio, dopo 93,3 km, e a Cantù, dopo 127,3 km. Verranno interessate le province di Torino, Biella, Vercelli, Novara, Varese, Milano, Lecco e Como. La corsa scatterà da piazza Rondolino, a Ivrea, alle 11,15; l’arrivo è previsto a Como intorno alle 17,15, in Lungo Lario Trento. Ivrea è all’esordio come città di partenza di una tappa del Giro d’Italia, che si è concluso invece a Como nel 1937 (vittoria di Cimatti), nel 1952 (Pasotti e Coppi), 1957 (Fantini e Van Steenbergen) e 1987 (Rosola).

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Carabinieri (foto d'archivio)

TORRAZZA. Sparato un proiettile contro l’abitazione di una coppia di commercianti

Un solo sparo, in pieno giorno, contro la porta della villa di una coppia di …

CHIVASSO. Massimiliano Modena e le sue foto che “parlano”

“La fotografia è il grande amore della mia vita. Sono specializzato, in particolare, in reportage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *