Home / BLOG / IVREA. Gesù bambino sovranista? Polemica sul concorso “presepi” di Povolo, bocciato dall’ufficio istruzione
Giorgia Povolo

IVREA. Gesù bambino sovranista? Polemica sul concorso “presepi” di Povolo, bocciato dall’ufficio istruzione

Va bene organizzae un concorso sul presepe più bello, però ci si guardi bene dal coinvolgere le scuole. Non sia mai che altre razze e altre confessioni possano offendersi alla vista di un bue e un asinello con al centro Gesù. Questo le avrebbe più o meno risposto l’ufficio istruzione del Comune e un paio di dirigenti scolastici. E zac,  ci risiamo. Sotto le rosse torri una bella polemica natalizia e, con i tempi che corrono, ci mancava solo questo... Poteva capitare ede è capitato anche nella città amministrata da uno dei sindaci più di sinistra che la storia ricordi, non foss’altro che la delega all’istruzione ce l’ha in tasca lei, la giovane leghista Giorgia Povolo, sui cui post contro i “rom”, pubblicati qualche tempo fa, ancora non si sono spente le tifoserie.

Sei arrivato fin qui

Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso la rete, senza dover pagare nulla. La verità è che fare informazione e farla bene, essere liberi e indipendenti, ha un costo e non sempre della “rete” ci si può fidare. Se ci leggi e ti piace quello che noi scriviamo puoi aiutarci a continuare a fare il nostro lavoro per il prezzo di un caffè alla settimana. E se credi che l’informazioni sia anche uno strumento di libertà puoi aiutarci come “sostenitore” abbonandoti a “La Voce Più”.

Infinitamente grazie,
Liborio La Mattina
Direttore Responsabile La Voce

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

MATHI. Droga: 20mila euro l’anno con marijuana km0, arrestato

Era arrivato a guadagnare fino a 20 mila euro l’anno coltivando marijuana a ‘km0’. Un …

IVREA. Manital: nessuna interruzione attività, si pagano stipendi

Nessuna interruzione delle attività imprenditoriali della Manital. Lo precisa la multiutility di Ivrea, con oltre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *