Home / In provincia di Torino / IVREA. Dobbiamo organizzare una risposta di piazza Antifascista
CASTELLAZZO IVREA

IVREA. Dobbiamo organizzare una risposta di piazza Antifascista

Venerdì scorso, 25 gennaio, alcuni di noi erano al Castellazzo, per lo svolgimen-to dell’attività pubblica di AULA STUDIO, dedicata agli studenti. Siamo stati fatti oggetto di minacce e intimidazioni da parte dei fascisti di Rebel Firm e poi schedati dalla polizia. Questi i fatti, gravi, della provocazione: L’aula studio autogestita del Castellazzo, aperta al venerdì come da calendario pubblicato su Facebook, aveva appena ospitato l’incontro di circa 45 studenti di Ivrea ritrovativisi per organizzare il viaggio del treno della memoria. Ad incontro praticamente finito alcuni studenti ci raggiungono al piano terra, in cui si trova-no la libreria, il salottino, il biliardino... e il portone d’ingresso.

Sei arrivato fin qui

Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso la rete, senza dover pagare nulla. La verità è che fare informazione e farla bene, essere liberi e indipendenti, ha un costo e non sempre della “rete” ci si può fidare. Se ci leggi e ti piace quello che noi scriviamo puoi aiutarci a continuare a fare il nostro lavoro per il prezzo di un caffè alla settimana. E se credi che l’informazioni sia anche uno strumento di libertà puoi aiutarci come “sostenitore” abbonandoti a “La Voce Più”.

Infinitamente grazie,
Liborio La Mattina
Direttore Responsabile La Voce

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Gabriele Vaudano: futuro fotografo o imprenditore? Sicuramente un ragazzo che si mette sempre in gioco

“La prima cosa che mi viene in mente è che quando ho scattato la prima …

CALUSO. Nasce Hempatico, il primo vermouth millesimato e alla canapa

Il rilancio del vermouth italiano prosegue nella città che ne è stata la culla, oltre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *