Home / Torino e Provincia / Ivrea / IVREA. Concita De Gregorio: “Chi sono io”
concita de gregorio

IVREA. Concita De Gregorio: “Chi sono io”

Concita De Gregorio è stata protagonista, lo scorso mercoledì 25 aprile dell’incontro letterario del ciclo “Come nascono le cose”, sul tema “la nascita dell’autoritratto”.

L’autrice ha incontrato il pubblico e partendo dal suo ultimo libro Chi sono io ha trattato l’argomento La nascita del selfie: Chi sono io? Autoritratti, identità, reputazione.

Chi fotografa vede il mondo e attraverso il suo sguardo lo racconta. La sua materia prima è il tempo, sceglie anche cosa ritrarre, ma soprattutto sceglie quando. Cosa succede quando volta la macchina verso sé stesso? Uno spettacolare testacoda. Il mondo interno passa attraverso l’obiettivo e torna indietro a cercarsi. Sono soprattutto le donne a fotografare sé stesse. Perché, ho chiesto a cinque di loro. La risposta riguarda sempre la guarigione, una ferita, la cura. Un bisogno, mai una vanità. Non esistono autoritratti inutili. Raccontano tutti una storia. Ma non dicono cosa è successo. Dicono perché.

“Nel corso della serata l’autrice ha coinvolto ed emozionato il pubblico raccontando cosa rappresenta per lei l’autoritratto, soffermandosi sull’identità di ognuno e facendoci vivere emozioni uniche attraverso le foto dei nostri nonni, le nostre e quelle dei nostri figli.”  – dichiara Gianmario Pilo organizzatore della serata. “L’incontro ha suscitato interesse e partecipazione e mi fa piacere usare le parole di Concita De Gregorio per esprimere quello che provo ogni volta che organizzo un appuntamento a Vistaterra: è un posto dove c’è una visione e un investimento che renderà migliore il futuro dei prossimi”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Arresto

IVREA. Violenza sulle donne, botte all’ex compagna, arrestato

Un uomo di 51 anni di Ivrea è stato arrestato, ieri in tarda serata, dalla …

IVREA. Entrano in tribunale scavalcano la recinzione. Esiste o no un problema di sicurezza?

Erano attesi in tribunale per assistere ad un processo davanti al gup Ombretta Vanini sul …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *