Home / Torino e Provincia / Ivrea / IVREA. Cinquestelle sempre più spaccati

IVREA. Cinquestelle sempre più spaccati

Si apprende, da un articolo pubblicato sulla Voce del 25/09/2018, che il MoVimento 5 Stelle di Ivrea è spaccato in due e il Consigliere M. Fresc, eletto alle ultime Comunali di Ivrea nelle file di I5S, cerca maldestramente di spiegare le motivazioni che hanno portato a tale situazione.

La lettura è piuttosto inquietante. Per il Consigliere il gruppo era troppo numeroso: evidentemente per il neo eletto la partecipazione è un ostacolo.

E poi ancora Fresc riporta come anomalo il modo di far politica del gruppo I5S di Pierre Blasotta nella passata legislatura (ispirato dalle linee guida del M5S alla partecipazione e condivisione, principi cardine del MoVimento stesso, fautore della democrazia diretta).

Le decisioni e la linea da seguire erano decise tramite votazione a maggioranza.

Singolare anche il tentativo di spiegare cos’é un meetup, erroneamente attribuito al gruppo di Blasotta, che invece era gruppo consiliare.

Del resto il Consigliere Fresc, che spesso con insistenza si etichetta di centro-sinistra, non conosce il M5S che ha sempre rigettato di far parte di qualsiasi schieramento di centro, di sinistra e di destra; il MoVimento è Avanti!

Una cosa è certa: la spaccatura creatasi è dovuta all’iniziativa irresponsabile del Consigliere Fresc che vuole svolgere attività politica con le persone di suo gradimento escludendo deliberatamente tutte le altre.

La conseguenza è che si sono formati 2 gruppi completamente autonomi e alternativi. I militanti e i simpatizzanti di un gruppo non possono seguire anche l’altro.

Paolo Roselli

Meetup Oltre Ivrea

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO TORINESE. Rivoira seguirà Renzi “ad occhi chiusi”…

Ormai, nel Pd settimese, i renziani, sono una sorta di specie protetta. Stanno lì e …

IVREA. Caro Sindaco: se ci sei batti un colpo

Abbiamo già affrontato qualche tempo fa da queste pagine la questione di chi sia a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *