Home / In provincia di Torino / IVREA. Castellazzo chiuso per sempre dopo il presunto stupro dei sei

IVREA. Castellazzo chiuso per sempre dopo il presunto stupro dei sei

Sull’uscio del Centro sociale “Il Castellazzo “di via Arduino poche righe per informare che è stato sostituito il lucchetto e chi avesse lasciato all’interno effetti personali e arredi potrà rivolgersi in Municipio e fissare un appuntamento per ritirarli. Il motivo è presto detto. Durante un sopralluogo dei tecnici accompagnati dalla vice sindaca Elisabetta Ballurio è stata trovata una mazza in ferro. C’era anche (così, tanto per dire) pure un pannello con la foto di Sole e Baleno sopra la scritta «Vivono nelle lotte». E per chi non se lo ricordasse Maria Soledad «Sole» ed Edoardo Massari «Baleno» sono i due anarchici che si suicidarono in carcere nel 1998 ingiustamente accusati (lo dirà la Cassazione) di far parte dell’Associazione “I Lupi Grigi”. Correvano gli anni dei primi assalti ai cantieri dell’alta Velocità in val di Susa.

Sei arrivato fin qui

Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso la rete, senza dover pagare nulla. La verità è che fare informazione e farla bene, essere liberi e indipendenti, ha un costo e non sempre della “rete” ci si può fidare. Se ci leggi e ti piace quello che noi scriviamo puoi aiutarci a continuare a fare il nostro lavoro per il prezzo di un caffè alla settimana. E se credi che l’informazioni sia anche uno strumento di libertà puoi aiutarci come “sostenitore” abbonandoti a “La Voce Più”.

Infinitamente grazie,
Liborio La Mattina
Direttore Responsabile La Voce

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

TORINO. Consorzi rifiuti: allo studio una modifica della legge. L’accorpamento non sarà più obbligatorio 

Sei arrivato fin qui Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso …

TORINO. “Da noi nessun caso Bibbiano”. Caucino provoca, Perinetti (Pd) attacca

Al Partito Democratico non sono affatto andate giù le  recenti affermazioni dell’assessore regionale della Lega …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *