Redazione

di: Redazione

Home / Eventi / IVREA. Assemblea generale delle Vie Francigene

IVREA. Assemblea generale delle Vie Francigene

Via Francigena

Si svolgerà venerdì 9 novembre 2018 a Ivrea presso il Teatro Giacosa, l’Assemblea Generale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Presenti soci e amici dell’Associazione provenienti da Inghilterra, Francia, Svizzera e Italia, ma anche tutti i soggetti interessati all’itinerario europeo.

Sin dal Medioevo la Via Francigena è un itinerario seguito dai pellegrini per raggiungere Roma e per collegare quest’ultima alle principali mete di pellegrinaggio: Santiago di Compostela e Gerusalemme. Il percorso è stato descritto, in 79 tappe dall’Arcivescovo Sigerico, di ritorno da Roma a Canterbury dopo l’investitura del pallio arcivescovile. Il suo diario è quindi la più autentica testimonianza del tracciato, che nel 1994 il Consiglio d’Europa ha dichiarato “Itinerario Culturale Europeo” analogamente al Cammino di Santiago de Compostela in Spagna.

Oggi, gli itinerari francigeni in Piemonte sono suggestivi cammini di fede ma anche percorsi adatti a tutti e ottimi pretesti per stuzzicanti degustazioni. Itinerari perfetti per escursionisti ma anche per famiglie e turisti slow, occasioni per scoprire territori ricchi di testimonianze storico-artistiche e di incredibili bellezze paesaggistiche ma anche di ottima enogastronomia.

Considerando la candidatura UNESCO della Via Francigena e il prossimo inserimento del tratto italiano nella cosiddetta Tentative list UNESCO presso MiBACT, ospitare l’Assemblea Generale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene a Ivrea – città dal primo luglio 2018 iscritta nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO – significa presentare a livello europeo il lavoro svolto in Piemonte.

La giornata inizierà con un convegno aperto al pubblico dal titolo “La Via Francigena in Piemonte. Risultati raggiunti e prospettive future per la valorizzazione del territorio”. Dopo i saluti istituzionali di Antonella Parii, Assessore al Turismo e alla Cultura della Regione Piemonte, di Stefano Sertoli, Sindaco di Ivrea e di Massimo Tedeschi, Presidente Associazione Europea delle Vie Francigene, inizieranno gli interventi tecnici che affronteranno quelli che sono i servizi lungo la Via Francigena e i progetti di valorizzazione territoriale oltre alle migliori pratiche a livello europeo.

Sarà poi il momento della presentazione della Via Francigena in Piemonte con un focus sui quattro tratti che la compongono (Morenico – Canavesano, Valle di Susa, Torino-Vercelli e Verso il Mare) e uno di confronto sulla gestione dell’accoglienza lungo la Via Francigena.

Sarà anche l’occasione per presentare l’inserto della rivista ufficiale “Via Francigena and the European Cultural Routes” dedicato al Piemonte e per evidenziare il ruolo da protagonista dell’enogastronomia nell’intervento conclusivo sulla valorizzazione dei prodotti tipici attraverso l’esempio dei Maestri del Gusto di Camera di commercio di Torino.

Nel pomeriggio si svolgerà invece l’assemblea Generale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene. A seguire i delegati avranno modo di ammirare il Museo civico Pier Alessandro Garda di Ivrea attraverso una visita privata accompagnati dal Direttore Paola MANTOVANI.

La giornata vuole essere un’occasione di confronto e di formazione per gli operatori privati, attraverso l’esposizione delle case history che saranno invitate a parlare. L’assemblea generale rappresenta inoltre un importante momento di condivisione di esperienze volto a maturare nuovi spunti di riflessione rispetto alla valorizzazione e alla promozione della Via Francigena.

Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria alla mail c.crovella@turismotorino.org

Commenti

Leggi anche

amianto

IVREA. Assoluzione per i morti di amianto in Olivetti. Fiom Cgil a fianco delle vittime

Nei giorni scorsi sono state finalmente depositate le motivazioni della sentenza relativa al processo amianto …

IVREA. Non esiste una Lega moderata… Nemmeno a Ivrea

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Leggiamo su un giornale locale che la neo-assessora leghista Povolo ha scritto …