Home / Dai Comuni / IVREA. Al Liceo Gramsci ci vuole il tetto. Se piove, l’acqua entra in classe

IVREA. Al Liceo Gramsci ci vuole il tetto. Se piove, l’acqua entra in classe

Che sia Provincia o Città Metropolitana non è cambiato le niente. I problemi, al liceo scientifico Gramsci di Ivrea, sono gli stessi di dieci anni fa, e anche prima. Nessuna grossa esigenza relativa alla manutenzione ordinaria. Quello che servirebbe è un investimento massiccio sul tetto.

“Colpa di come questo edificio è stato costruito, sul finire degli anni Novanta. Purtroppo – sottolinea la dirigente scolastica Daniela Vaioda cinque anni, da quando sono alla guida di questo liceo, continuiamo ad affrontare le medesime situazioni”.

Puntualmente, in occasione di qualche temporale un po’ più forte della media, l’acqua si infiltra dal tetto. Dieci anni fa si ricorreva ai secchi per raccogliere le gocce che scendevano in particolar modo nell’atrio di ingresso. Oggi, uguale. 

“Non è cambiato nulla, sia che abbiamo come referente la Provincia o Città Metropolitana – sottolinea Vaio -. Servirebbe un investimento cospicuo ma ci rendiamo conto che, comunque, non siamo ai livelli dell’emergenza. Non ci crollano i muri addosso. Tutt’altro. Abbiamo imparato a conviverci. Abbiamo adottato misure per contenere il disagio al massimo e non possiamo fare diversamente fino a che non ci saranno risorse a disposizione…”.

Per il momento, quindi, il Gramsci vive sonni tranquilli. Ma che accadrebbe se, in futuro, dovrebbero presentarsi altre esigenze?

“Non abbiamo soldi da spendere – conferma, infatti, Daniela Vaio -. Possiamo intervenire se si rompe la serratura, o la corda delle tapparelle ma non per altro. E menomale che la scuola è stata costruita in anni recenti: rispetta tutti i crismi relativi alla sicurezza, come previsto dalla normativa. Funziona, comunque, nella scuola, un servizio di prevenzione e protezione molto attivo e attento. Ciascun dipendente è perfettamente consapevole di cosa significhi la sicurezza nella scuola. Noi interveniamo subito, segnaliamo se occorre. Chiaro che i problemi ordinari sono i medesimi che caratterizzano tutte le scuole..:”

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Cagliero Traves

TRAVES. Cagliero porge l’altra guancia: “Non voglio fare polemica”

Nessuna replica al vetriolo da parte del sindaco di Traves Mario Cagliero alle dichiarazioni piccate …

devietti ciriè

CIRIÈ. Contenzioso al Tar, Devietti: “In questa vicenda non ha vinto nessuno”

CIRIÈ. «Purtroppo in questa vicenda non ha vinto nessuno». Così il sindaco Loredana Devietti commenta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *