Home / Attualità / ISERNIA. Tre eurodeputati di Forza Italia in “Siamo Italiani”. Fuori dall’Europa come l’Inghilterra?
Lara Comi
Lara Comi

ISERNIA. Tre eurodeputati di Forza Italia in “Siamo Italiani”. Fuori dall’Europa come l’Inghilterra?

Si chiama ‘Carta di Pozzilli’ il documento programmatico di ‘Siamo Italiani’, l’associazione fondata da tre eurodeputati del Ppe: Aldo Patriciello, Laura Comi e Salvatore Cicu, all’interno di Forza Italia. La ‘Carta’ è stata presentata per la prima volta nel piccolo centro della provincia di Isernia per testimoniare l’attenzione ai temi locali in un ottica europea ed europeista.
Lunedì l’associazione sarà a Verona e, entro dicembre, in 100 Comuni italiani. L’obiettivo è chiedere alla Ue di cambiare rotta, altrimenti anche l’Italia si preparerà all’uscita come la Gran Bretagna. Sei i punti programmatici: Sicurezza e Terrorismo, Giovani e Lavoro, Armonizzazione Fiscale, Costo del Lavoro, Banca Centrale Europea, Immigrazione.
“Berlusconi rimane il nostro leader – ha dichiarato Comi – noi dobbiamo cercare di fare ciò che il partito non riesce a fare con persone libere, solidali e operose che perseguono il bene comune, ma che non sempre trovano spazio ed ascolto nell’attuale sistema dei partiti”.
‘Siamo Italiani’ avrà, infatti, gruppi di volontari in ogni comune. “I partiti non sono più attrattivi – ha detto ancora Comi – Non danno risposte rapide e flessibili ai territori.
Circa 3 mila i partecipanti alla prima convention di ‘Siamo Italiani’. “Ciò dimostra – ha commentato Patriciello – che è il contenitore giusto, la piattaforma in cui raccogliere le idee dell’Italia migliore. A tutti chiederemo di contribuire in prima persona a migliorare la situazione attuale”.
All’incontro ha partecipato anche il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, delegazioni provenienti anche dalla Sicilia, dal Piemonte e dalla Campania.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CRESCENTINO. Luca Carè si schiantò in auto contro il muro del ponte della ferrovia in strada del Ghiaro. Ora la famiglia porta il Comune in tribunale e chiede un risarcimento per la sua morte

CRESCENTINO. Un milione di euro: è quanto potrebbe costare al Comune di Crescentino la morte di …

Ferrovie dello stato

Chivasso-Aosta: a quando il raddoppio e l’elettrificazione?

Nel mese di settembre inizierà l’elaborazione del progetto di fattibilità per gli interventi di velocizzazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *