Home / Spettacolo / Intrecci Barocchi dal 1° dicembre in streaming!

Intrecci Barocchi dal 1° dicembre in streaming!

Dopo aver inaugurato la propria quarta edizione il 13 ottobre con il concerto Cantate, inserito nella programmazione della rassegna Back to Bach organizzata dall’Accademia Maghini, ed essere stata costretta a interrompersi bruscamente dalla recrudescenza della pandemia, Intrecci Barocchi riparte il 1° dicembre con una serie di undici concerti in streaming, che faranno compagnia ai numerosi appassionati del repertorio preromantico fino al 27 dicembre.

Le oggettive difficoltà derivanti dalla grave situazione sanitaria, hanno imposto una radicale revisione del cartellone e costretto le quattro associazioni organizzatrici, l’Academia Montis Regalis, l’Accademia Maghini, l’Accademia Corale Stefano Tempia e I Musici di Santa Pelagia, a lavorare freneticamente per produrre una serie di registrazioni di altissimo livello da diffondere sulle proprie pagine Facebook, prima tra tutte quella di Intrecci Barocchi, e sul canale YouTube di SoloClassica Channel. Come hanno sottolineato i responsabili di tutte e quattro le associazioni: «Si è trattato di una vera e propria corsa contro il tempo, che ci ha permesso di realizzare un programma estremamente variegato, che spazia dal repertorio sacro a quello profano, dal Seicento al Settecento, da opere vocali a lavori strumentali e da brani universalmente famosi ad altri virtualmente sconosciuti, nell’interpretazione non solo delle formazioni “di casa”, ma anche di alcuni dei migliori cantanti ed ensemble del panorama barocco italiano. In questo modo contiamo di raggiungere un pubblico molto più vasto, anche al di fuori del Piemonte. In effetti, questo potrebbe essere un passo avanti decisivo per far diventare Intrecci Barocchi una rassegna dal respiro realmente nazionale, in grado di portare – quando la pandemia sarà finalmente passata – i più acclamati interpreti del nostro paese».

Il programma comprende ben undici concerti della durata di circa 40 minuti, che verranno diffusi gratuitamente in streaming ogni martedì, giovedì e domenica alle 18.30 dal 1° al 27 dicembre e che, in seguito, potranno essere visti on demand in qualsiasi momento. «La registrazione di ogni concerto – afferma Piero Tirone, neopresidente della Stefano Tempia – costituisce una valida testimonianza di un progetto molto ambizioso, che ha potuto contare sul concreto sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo e della Fondazione CRT e che, negli anni passati, si è concretizzato in due spettacolari coproduzioni che hanno visto uniti i nostri quattro ensemble corali e strumentali nell’esecuzione di due dei massimi capolavori della letteratura barocca come l’Oratorio di Natale di Johann Sebastian Bach e il Messiah di Georg Friedrich Händel».

La “ripartenza” vedrà protagonista il 1° dicembre, alle ore 18.30, il trio di strumenti originali Ensemble À l’Antica, formato dal flautista Luigi Lupo, dalla violinista Rossella Croce e dalla cembalista Anna Fontana, che presenterà da “Da Bach ai Bach”, una godibilissima silloge di opere scritte da Johann Sebastian Bach (Sonata in sol maggiore BWV 1038) e da tre dei suoi figli più famosi, Carl Philipp Emanuel (il “Bach di Berlino”), Johann Christoph Friedrich (il “Bach di Bückeburg”) e Johann Christian (il “Bach di Milano e di Londra”). Questo concerto rientra nella stagione dell’Accademia Corale Stefano Tempia ed è realizzato in collaborazione con il festival Back TO Bach.

Giovedì 3 dicembre sarà la volta di Giulio Sanna, violoncellista giovane, ma già affermato a livello internazionale, che eseguirà sul suo Andrea Castagneri del 1739 le Suite n. 1 e 5 per violoncello solo BWV 1007 e 1011 di Johann Sebastian Bach, due dei più insigni monumenti della letteratura solistica di tutti i tempi. Organizzato dall’Accademia Maghini, questo concerto rappresenta il terzo e ultimo appuntamento dell’integrale delle suites per violoncello solo del sommo Cantor lipsiense, iniziata due anni fa.

Di seguito riportiamo i programmi dettagliati dei primi due concerti e i dati essenziali degli altri nove.

 

Martedì 1° dicembre 2020 – ore 18.30

 

DA BACH AI BACH

 

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

Sonata in sol maggiore per flauto traversiere, violino e basso continuo BWV 1038

Largo – Vivace – Adagio – Presto

 

Carl Philipp Emanuel Bach (1714-1788)

Duetto per flauto traversiere e violino Wq. 140/H.598

Andante – Allegro – Allegretto

 

Johann Christoph Friedrich Bach (1732-1795)

Sonata in do maggiore per flauto traversiere, violino e clavicembalo concertante

Allegro – Andante – Rondò. Allegretto

 

Johann Christian Bach (1735-1782)

Trio in sol maggiore per flauto traversiere, violino e basso continuo W Blnc 2

Allegro assai – Larghetto – Presto

 

Ensemble À L’Antica

 

Luigi Lupo, flauto traversiere

Rossella Croce, violino

Anna Fontana, clavicembalo

 

——————–

 

Giovedì 3 dicembre 2020 – ore 18.30

 

SUITES, TERZA TAPPA

 

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

Suite n. 1 in sol maggiore per violoncello solo BWV 1007

Preludio – Allemanda – Courante – Sarabande – Menuet I – Menuet II – Gigue

 

Suite n. 5 in do minore per violoncello solo BWV 1011

Preludio – Allemanda – Courante – Sarabande. Gavotte I – Gavotte II – Gigue

 

Giulio Sanna, violoncello

 

——————–

 

Prossimi concerti:

 

 

Domenica 6 dicembre 2020 – ore 18.30

 

“COMBATTA UN GENTIL CORE” – ARIE DA OPERE VENEZIANE

 

Opere di Benedetto Marcello, Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Händel e Giuseppe Tartini

 

Lucia Cortese, soprano

Diego Cal, tromba barocca

Nicolò Dotti, oboe barocco

Matteo Anderlini, violino solista

 

Camerata Accademica

Paolo Faldi, direttore

 

——————–

 

Martedì 8 dicembre 2020 – ore 18.30

 

WANDELN IN DER LIEBE

CAMMINARE NELL’AMORE

 

Opere di Johann Sebastian Bach e Georg Philipp Telemann

 

Natalie Lithwick, mezzosoprano

Ensemble cameristico dell’Academia Montis Regalis

Maurizio Fornero, clavicembalo e direzione

 

——————–

 

Giovedì 10 dicembre 2020 – ore 18.30

 

GEORG PHILIPP TELEMANN

SONATE A DUE FLAUTI

 

Luigi Lupo, flauto traversiere

Pietro Berlanda, flauto traversiere

 

——————–

 

Domenica 13 dicembre 2020 – ore 18.30

 

TAFELMUSIK

 

Opere di Isaac Posch e Heinrich Ignaz Franz Biber

 

Harmonicus Concentus

Gabriele Raspanti, violino e direzione

 

——————–

 

Martedì 15 dicembre 2020 – ore 18.30

 

SORGEA DAL SEN DI LETE

 

Cantate di Giovanni Legrenzi

 

Mauro Borgioni, baritono

Ensemble Mvsica Perdvta

 

——————–

 

Giovedì 17 dicembre 2020 – ore 18.30

 

OTTONI BAROCCHI

 

Opere di Gabrieli, Bach

 

Ensemble Canaveisan Brass

Maurizio Fornero, organo

 

——————–

 

Domenica 19 dicembre 2020 – ore 18.30

 

UNA VIRTUOSA DEL SEICENTO

 

Opere di Barbara Strozzi

 

Lucia Cortese, soprano

 

Harmonicus Concentus

Gabriele Raspanti, violino e direzione

 

——————–

 

Martedì 22 dicembre 2020 – ore 18.30

 

CUM JUBILO

 

Opere di Johann Sebastian Bach, Arcangelo Corelli e Franz Xaver Brixi

 

Valentina Chirico, soprano

Massimo Lombardi, tenore

Matteo Cotti, organo

 

Academia Montis Regalis

I Musici di Santa Pelagia

Consort Maghini

Claudio Chiavazza, direttore

 

——————–

 

Domenica 27 dicembre 2020 – ore 18.30

 

SALMI DAVIDICI

 

Opere di Benedetto Marcello

 

Gli Armonici della Serenissima

Commenti

Blogger: Debora Bocchiardo

Debora Bocchiardo

Leggi anche

SETTIMO. Una scuola di circo in città: presenta la Famija Setimeisa

La Famija Setimeisa punta sul circo. L’associazione presieduta da Attilio Conte, in occasione della festa …

CALCIO. Borgaro, gli Esordienti al torneo Mercadante

Pareggio beffardo per gli Esordienti classe 2003 del Borgaro al torneo organizzato dal Mercadante. Nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *